Vangelo dalle letture della messa del giorno (Lunedì 12 aprile 2010)

by

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 3,1-8)

Vi era tra i farisei un uomo di nome Nicodèmo, uno dei capi dei Giudei. Costui andò da Gesù, di notte, e gli disse: «Rabbì, sappiamo che sei venuto da Dio come maestro; nessuno infatti può compiere questi segni che tu compi, se Dio non è con lui». Gli rispose Gesù: «In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce dall’alto, non può vedere il regno di Dio».
Gli disse Nicodèmo: «Come può nascere un uomo quando è vecchio? Può forse entrare una seconda volta nel grembo di sua madre e rinascere?». Rispose Gesù: «In verità, in verità io ti dico, se uno non nasce da acqua e Spirito, non può entrare nel regno di Dio. Quello che è nato dalla carne è carne, e quello che è nato dallo Spirito è spirito. Non meravigliarti se ti ho detto: dovete nascere dall’alto. Il vento soffia dove vuole e ne senti la voce, ma non sai da dove viene né dove va: così è chiunque è nato dallo Spirito».

Annunci

6 Risposte to “Vangelo dalle letture della messa del giorno (Lunedì 12 aprile 2010)”

  1. gpcentofanti Says:

    Se non si entra, certo per dono di grazia prima di tutto, in un autentico cammino di conversione che ci fa uscire da noi stessi per fare sempre più il graduale salto di affidarci alla Parola di Dio, alla ricerca della sua volontà, che ci conduce gradualmente ai sacramenti, alla preghiera (che cresce anche nella quantità), etc., alla carità, etc., si può vivere la fede in varia misura come una filantropia, nella quale è sempre l’uomo a guidare con i suoi criteri, con le sue motivazioni impastate di terreno…non si fa realmente una sempre più profonda esperienza di Dio, non si può nemmeno intuire cosa significhi rinascere dall’alto, vivere nello Spirito…

  2. simoneriva Says:

    “non sai da dove viene né dove va: così è chiunque è nato dallo Spirito”.
    Oggi il Signore mi parla di libertà e lo fa in maniera molto dolce e soave. Mi ricorda quanto è importante vivere pienamente la propria vita con tutto ciò che il Signore ci pone quotidianamente di fronte. Affrontare qualsiasi attività che fa parte della mia giornata, dalla più piccola e scontata, con la consapevolezza che il Signore in quel momento mi sta chiedendo di essere cristiano proprio in quello. Ecco, proprio come il vento che in quel momento è tale a prescindere dalla direzione o dall’intensità che avrà di lì a poco. IL vento non si guarda avanti e non guarda indietro. Molto spesso invece corriamo il rischio di non vivere pienamente il presente, in funzione di chissà quali cose che ci siamo prefissati, oppure ci adagiamo sulla base dei risultati ottenuti, accaparrandoci qualsiasi merito. A volte subiamo forte la tentazione che per essere veri discepoli dobbiamo fare cose eclatanti, diventare missionari, donare tutto ai poveri, trovando quindi sempre un motivo per “rimanere parcheggiati”, per non iniziare a camminare, in attesa di chissà quali cose o eventi che riteniamo debbano avvenire nella nostra vita. Signore, ti prego di aiutarmi a rimanere sempre in ascolto della tua parola, a non costruire miei progetti sulle tue opere, ma di diventare e rimanere sempre più un utile consapevole strumento per la realizzazione dei tuoi piani.

  3. simonetta54 Says:

    “…Quello che è nato dalla carne è carne, e quello che è nato dallo Spirito è spirito…”

    PREGHIERA
    Vieni, Santo Spirito, manda a noi dal cielo un raggio della tua luce. Vieni, padre dei poveri, vieni, datore dei doni, vieni, luce dei cuori. Consolatore perfetto; ospite dolce dell’anima, dolcissimo sollievo. Nella fatica, riposo, nella calura riparo, nel pianto conforto. O luce beatissima, invadi nell’intimo il cuore dei tuoi fedeli: Senza la tua forza nulla è nell’uomo, nulla senza colpa. Lava ciò che è sordido, bagna ciò che è arido, sana ciò che sanguina. Piega ciò che è rigido, scalda ciò che è gelido, drizza ciò che è sviato. Dona ai tuoi fedeli che solo in te confidano i tuoi santi doni. Dona virtù e premio, dona morte santa, dona gioia eterna. Amen.Alleluia.

  4. Marco Ascenzi Says:

    Penso solo attraverso la guida dello spirito, si possa riuscire a compiere delle azioni nella vita che a mio dire, risulterebbero difficili da realizzare.

  5. Maria Gabriela Corinaldesi Says:

    …. E’ DIFFICILE DI CAPIRE…ESSERE VECCHIO E RINASCERE….NASCERE DALL’ALTO…..NASCERE DALL’ ACQUA E LO SPIRITO…
    …NON SO…..SOLO HO CAPITO CHE IL SIGNORE CI DA SEMPRE UN’ALTRA OPORTUNITA’….
    CHISSA’ IL SOFFIO DEL VENTO DELLO SPIRITO DIVINO POSSA ABBRACCIARME E RIEMPIRMI DI GIOIA….!!!
    NE HO TANTO BISOGNO !!!!!

  6. gpcentofanti Says:

    Sì, per noi, per tutti, vieni Santo Spirito.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: