Vangelo dalle letture della messa del giorno (Giovedì 15 aprile 2010)

by

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 3,31-36)

Chi viene dall’alto è al di sopra di tutti; ma chi viene dalla terra, appartiene alla terra e parla secondo la terra. Chi viene dal cielo è al di sopra di tutti. Egli attesta ciò che ha visto e udito, eppure nessuno accetta la sua testimonianza. Chi ne accetta la testimonianza, conferma che Dio è veritiero. Colui infatti che Dio ha mandato dice le parole di Dio: senza misura egli dà lo Spirito.
Il Padre ama il Figlio e gli ha dato in mano ogni cosa. Chi crede nel Figlio ha la vita eterna; chi non obbedisce al Figlio non vedrà la vita, ma l’ira di Dio rimane su di lui.

Annunci

4 Risposte to “Vangelo dalle letture della messa del giorno (Giovedì 15 aprile 2010)”

  1. gpcentofanti Says:

    Che bella preghiera il Padre nostro, in ogni sua parola…oggi ricordo “liberaci dal male”, da tutto ciò che ci allontana dalla fede, dall’amore, dalla speranza, da tutti i tipi di chiusure nelle quali l’uomo può intestardirsi senza comprendere di farsi male da solo…

  2. simonetta54 Says:

    Il Padre ci ha amato tanto da diventare parola nel Figlio e mandarlo in mezzo a noi (“Il Verbo si fece carne e venne ad abitare in mezzo a noi” – Giovanni, 1,14). Il Figlio ci ha dato lo Spirito per aiutarci nel nostro cammino e nel discernimento. In questo brano del Vangelo tutto ci parla della Trinità. Ai piedi della Trinità troviamo la Madre Celeste e tutti i santi.
    Che bella cosa pensare che sono tutti lì ad abbracciarci e ad aiutarci. Che tristezza quando me ne dimentico e mi lamento delle mie vicissitudini terrene. Aiutami, Signore, ad avere fiducia in Te e ad accettare tutto nel Tuo nome come il Padre ha accettato che il Figlio morisse per noi e come il Figlio ha ubbidito al Padre per amore nostro.

  3. simoneriva Says:

    Signore, ti ringrazio per la tua parola, ti ringrazio per avermi scelto, ti ringrazio per la moglie che hai posto al mio fianco e per come ho potuto veramente sperimentare che sei stato tu a mettermela vicino e non io a sceglierla. Ti ringrazio per questa liberazione che stai compiendo in me dalle cose della terra. Prima di accogliere la tua parola ero schiavo del futuro e rischiavo di non prendere le decisioni importanti per la troppa attenzione ai “se” e ai “ma”. Ti ringrazio perchè anche in questo non è servito un mio sforzo immenso, ma è bastata una sincera preghiera di aiuto a liberarmi da questa mia razionalità e necessità di gestire, di essere io ad avere sempre tutto sottto controllo, di programmare la vita come fosse un business plan aziendale.

  4. giuli Says:

    Oggi il Signore mi chiede: desideri davvero il dono dello Spirito Santo? La risposta di Pietro al sommo sacerdote mi dice che lo Spirito Santo il Signore lo dona sempre più a tutti coloro che gli obbediscono.Sono pronta a dire: eccomi, si compia in me la tua volontà?

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: