Vangelo dalle letture della messa del giorno (Giovedì 29 aprile 2010)

by

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 25,1-13)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli questa parabola: “Il regno dei cieli è simile a dieci vergini che, prese le loro lampade, uscirono incontro allo sposo. Cinque di esse erano stolte e cinque sagge; le stolte presero le lampade, ma non presero con sé olio; le sagge invece, insieme alle lampade, presero anche dell’olio in piccoli vasi. Poiché lo sposo tardava, si assopirono tutte e dormirono. A mezzanotte si levò un grido: Ecco lo sposo, andategli incontro! Allora tutte quelle vergini si destarono e prepararono le loro lampade. E le stolte dissero alle sagge: Dateci del vostro olio, perché le nostre lampade si spengono. Ma le sagge risposero: No, che non abbia a mancare per noi e per voi; andate piuttosto dai venditori e compratevene. Ora, mentre quelle andavano per comprare l’olio, arrivò lo sposo e le vergini che erano pronte entrarono con lui alle nozze, e la porta fu chiusa. Più tardi arrivarono anche le altre vergini e incominciarono a dire: Signore, signore, aprici! Ma egli rispose: In verità vi dico: non vi conosco. Vegliate dunque, perché non sapete né il giorno né l’ora”.

3 Risposte to “Vangelo dalle letture della messa del giorno (Giovedì 29 aprile 2010)”

  1. gpcentofanti Says:

    Senza l’olio le lampade non fanno luce, senza luce anche se lo sposo viene non si riesce a vederlo.Se pensiamo che Cristo (Messia in ebraico) vuol dire unto, comprendiamo che l’olio può rappresentare, tra l’altro, lo Spirito Santo e tutto ciò che è fonte di questo Spirito: la Parola, i sacramenti, etc..In questa parabola si aggiunge un particolare: si sa che lo sposo è venuto ma non lo si può vedere (o comunque non si è, in vario modo, pronti ad accoglierlo, etc.) lo stesso senza la luce e quando le vergini stolte hanno l’olio la porta è ormai chiusa.Questo vangelo ci fa riflettere su tutte le quotidiane chiamate di Dio nei confronti delle quali possiamo nicchiare, pensando che in fin dei conti abbiamo poco da perdere, senza pensare che il Signore proprio attraverso le scelte quotidiane costruisce, nello Spirito e nell’umanità, la nostra vita e anche la nostra concreta vocazione.Dunque attenzione nel cincischiare (qui parliamo evidentemente di un cincischiare volontario e consapevole: il Signore comprende il graduale cammino dell’uomo, le sue difficoltà, etc.) a lungo invece di dare sempre più solerti risposte positive che ci portano verso la vita.Ma in altre parabole noi vediamo che nella sua misericordia Dio da parte sua ci apre sempre nuove porte, una vita da ricominciare, con una sempre più profonda consapevolezza che lontano da lui perdiamo solo tempo.

  2. simonetta54 Says:

    Ora più che mai, leggendo questa pagina, penso a quanto tempo sprecato in gioventù, quando, spesso, ho rimandato al domani le cose da fare. Ho pensato che la mia vita di persona di fede fosse solo la messa la domenica e la preghiera della sera o in qualche momento della giornata, soprattutto nei momenti di bisogno.
    Quando però, lo Spirito ha illuminato il mio cuore, ringrazio il Signore di avermi fatto sempre incontrare persone che mi parlavano di Lui, avermi fatto vivere momenti che mi facevano vedere Lui sulla mia strada ed avermi fatto iniziare questo cammino che non sempre è facile ma che mi da tanta gioia e serenità. Voglio oggi chiedergli perdono per quei momenti ian cui spengo la mia lampada ma voglio anche ringraziarlo per la sua infinita misericordia e pazienza che da sempre a tutti noi una speranza, un’apertura di quella porta dentro la quale entrare o dalla quale uscire per entrare nel suo Pascolo.

  3. giuli Says:

    Come è vera quella parola del profeta Isaia: le mie vie non sono le vostre vie, i miei pensieri non sono i vostri pensieri.Gesù ci dice che per accogliere la sua Parola dobbiamo farci piccoli, umili, semplici. dobbiamo spogliarci del nostro io presuntuoso, etc..

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: