S.Teresa Benedetta della Croce (Edith Stein), patrona d’Europa

by

Prega per noi

2 Risposte to “S.Teresa Benedetta della Croce (Edith Stein), patrona d’Europa”

  1. simonetta54 Says:

    Edith Stein nasce a Breslavia, capitale della Slesia prussiana, il 12 ottobre 1891, da una famiglia ebrea di ceppo tedesco. Allevata nei valori della religione israelitica, a 14 anni abbandona la fede dei padri divenendo atea. Studia filosofia a Gottinga, diventando discepola di Edmund Husserl, il fondatore della scuola fenomenologica. Ha fama di brillante filosofa. Nel 1921 si converte al cattolicesimo, ricevendo il Battesimo nel 1922. Insegna per otto anni a Speyer (dal 1923 al 1931). Nel 1932 viene chiamata a insegnare all’Istituto pedagogico di Münster, in Westfalia, ma la sua attività viene sospesa dopo circa un anno a causa delle leggi razziali. Nel 1933, assecondando un desiderio lungamente accarezzato, entra come postulante al Carmelo di Colonia. Assume il nome di suor Teresa Benedetta della Croce. Il 2 agosto 1942 viene prelevata dalla Gestapo e deportata nel campo di sterminio di Auschwitz-Birkenau dove il 9 agosto muore nella camera a gas. Nel 1987 viene proclamata Beata, è canonizzata da Giovanni Paolo II l’11 ottobre 1998. Nel 1999 viene dichiarata, con S. Brigida di Svezia e S. Caterina da Siena, Compatrona dell’Europa.

    Quanto sono diverse le nostre strade, ma tutte, se sappiamo ascoltare, ci portano al Padre.

  2. pmartucci Says:

    Una preghiera a Maria composta da S. Teresa Benedetta della Croce, Edith Stein, prima della deportazione.

    “Madre mia, amatissima,
    a te il Signore ha affidato i misteri del Regno,
    sei madre del suo mistico corpo.
    Il tuo sguardo abbraccia tutti i tempi,
    tu conosci ogni membro
    e i suoi compiti mentre lo guidi.

    Ti ringrazio d’avermi chiamata
    ancor prima di sapere che da te
    viene la vocazione religiosa.

    Che cosa sarà di me? Non lo so.
    Ma considero una grazia grande
    e non meritata d’avermi eletta
    a essere tuo strumento.

    Vorrei abbandonarmi, docilmente,
    nelle tue mani,
    come attrezzo obbediente.
    Confido in te.
    Sei tu che renderai utile l’ottuso strumento.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: