Vangelo del giorno dalle letture della Messa (martedì 17 maggio 2011) con commento comunitario

by

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 10,22-30)

Ricorreva, in quei giorni, a Gerusalemme la festa della Dedicazione. Era inverno. Gesù camminava nel tempio, nel portico di Salomone. Allora i Giudei gli si fecero attorno e gli dicevano: «Fino a quando ci terrai nell’incertezza? Se tu sei il Cristo, dillo a noi apertamente».
Gesù rispose loro: «Ve l’ho detto, e non credete; le opere che io compio nel nome del Padre mio, queste danno testimonianza di me. Ma voi non credete perché non fate parte delle mie pecore. Le mie pecore ascoltano la mia voce e io le conosco ed esse mi seguono. Io do loro la vita eterna e non andranno perdute in eterno e nessuno le strapperà dalla mia mano. Il Padre mio, che me le ha date, è più grande di tutti e nessuno può strapparle dalla mano del Padre. Io e il Padre siamo una cosa sola».

Annunci

7 Risposte to “Vangelo del giorno dalle letture della Messa (martedì 17 maggio 2011) con commento comunitario”

  1. simonetta54 Says:

    Io e il Padre siamo una cosa sola

    Ancora una volta Gesù voglio ringraziarti, ringraziarti del tuo grande amore per noi e di averci svelato il grande amore del Padre. Aiutami a non dubitare mai delle tue opere anche quando ciò che avviene non è proprio quello che io vorrei. Fa che la mia mano non si stacchi mai dalla tua ma che, anzi, il mio sia sempre un cercare Te perchè Tu sei lì e ti fai sempre trovare come le pecore trovano sempre il loro pastore.

  2. d. giampaolo centofanti Says:

    Simone aveva preparato il vangelo, io come amministratore vedo anche le bozze, ma, come può capitare, si è dimenticato di cliccare su invia.Sono occasioni che ci aiutano a comprendere com’è bello trovare tutti i giorni il vangelo sul sito, nel luogo dove camminiamo tutti insieme con Cristo che qui ci raduna.Signore, che mai nessuno ci strappi dalla mano del Padre, che gioia, che fiducia, ci danno queste Parole.

  3. Simone Riva Says:

    Grazie veramente Simonetta. Mi sembrava di aver fatto anche la pubblicazione, ma si vede che mi ero sbagliato. Ma la cosa bella è che in questo cammino stiamo imparando ad essere una comunità, un gregge che si muove e ruota intorno alla voce del pastore. Un gregge che non vive nell’incertezza fino a che segue il proprio pastore. Una voce che non può mancare e che se manca fa smarrire e disperdere il gregge e allora si che subentra l’incertezza. Signore custodiscimi in questo cammino e tienimi saldo all’interno del recinto affinchè il mio belare possa essere a servizio del pastore.

  4. Marco Ascenzi Says:

    La nostra incertezza almeno personalmente, può venire dalla nostra poca fede e da quei lunghi silenzi di Dio, che a volte minano nelle nostre certezze.

  5. giuli Says:

    Gesù oggi ci dice che solo compiendo le opere nel nome del Padre siamo testimoni autentici.E’ con la nostra vita che testimoniamo che l’incontro con Cristo ci trasforma in persone nuove, che vivono, portandolo agli altri, l’amore che Gesù ci ha donato.Accogliamo Gesù nella nostra vita, è proprio lui che ci chiama a collaborare per un mondo senza guerre, senza ingiustizie, senza muri.

  6. pmartucci Says:

    Gesù non risponde direttamente, come vorrebbero i suoi interlocutori. non accondiscende a quella richiesta “facile”, piuttosto che una risposta chiara, chiede lo sforzo dell’umiltà nell’accogliere la testimonianza delle opere, dei fatti, di un atto di fede, come dice marco.
    al contrario gesù al suo gregge parla, si mostra, si fa riconoscere con chiarezza, penso alla samaritana che attende il messia, e gesù le parla con semplicità, “sono io che ti parlo”.
    ma forse gesù si aspetta che il suo gregge, con fede, accetti anche il dubbio e il timore, o semplicemente il senso di mistero, come dopo la pesca i discepoli non avevano coraggio di chiedergli chi fosse perchè sapevano. per fede.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: