Croce della GMG

by

Anagrama JMJ

È conosciuta come la “Croce dell´Anno Santo”, la “Croce del Giubileo”, la “Croce della GMG”, la “Croce pellegrina”; molti la chiamano la “Croce dei giovani”, perché è stata consegnata ai giovani perché la portassero per tutto il mondo, in ogni luogo ed in ogni tempo.

Questa è la sua storia:

Era il 1984, Anno Santo della Redenzione, quando Papa Giovanni Paolo II decise che bisognava porre una croce – come simbolo di fede – vicino all’altare maggiore della Basilica di San Pietro, dove tutti potessero vederla. Così venne posta una croce di legno, alta 3,8 metri, esattamente come egli la desiderava.

Al termine dell´Anno Santo, dopo aver chiuso la Santa Porta, il Papa consegnò quella stessa croce alla gioventù del mondo, rappresentata dai giovani del Centro Internazionale Giovanile San Lorenzo, a Roma. Queste furono le sue parole in tale occasione: “Cari giovani, alla chiusura dell´Anno Santo vi affido il segno di quest´Anno Giubilare: la Croce di Cristo! Portatela per il mondo come segno dell´amore del Signore Gesù nei confronti dell´umanità e annunciate a tutti che la salvezza e la redenzione esistono solo in Cristo morto e resuscitato” (Roma, 22 Aprile 1984).

I giovani accolsero il desiderio del Santo Padre. Portarono la croce al Centro San Lorenzo, che si è convertito nella sua abituale dimora durante i periodi in cui non è in pellegrinaggio per il mondo.

Nel 2003, alla fine della Messa delle Palme, Giovanni Paolo II volle regalare ai giovani una copia dell´icona di Maria Salus Populi Romani: “Alla delegazione che è venuta in Germania oggi lascio anche l´icona di Maria. D´ora in avanti, insieme alla Croce, quest´icona accompagnerà le Giornate Mondiali della Gioventù. Sarà il segno della presenza materna di Maria vicina ai giovani, chiamati, come l´apostolo san Giovanni, ad accoglierla nelle loro vite.” (Angelus, XVIII Giornata Mondiale della Gioventù, 13 Aprile 2003). La versione originale dell´icona è custodita nella Basilica di Santa Maria la Maggiore a Roma.

Sono molte le testimonianze di persone che sono state profondamente toccate dall´incontro con la Croce: negli ultimi anni, queste testimonianze sono state ancor più numerose, o forse hanno ottenuto una maggiore diffusione grazie ad internet. Esse si possono trovare nel Centro Internazionale Giovanile San Lorenzo, dimora abituale della Croce, ma anche nelle riviste e nelle pubblicazioni dedicate alla GMG. Alcuni si domandano come due pezzi di legno possano avere un tal effetto nella vita di una persona; comunque, ovunque vada la Croce, la gente chiede che possa ritornare. In questa Croce si vede la presenza dell´amore di Dio. Attraverso questa Croce, molti giovani riescono a comprendere meglio la Resurrezione e alcuni trovano il coraggio per prendere decisioni riguardo le proprie vite.

PERCORSO DELLA CROCE E DELL´ICONA NEL MONDO:

1984.- Con l´occasione dell´Anno Santo della Redenzione, Papa Giovanni Paolo II decise di porre la croce alta quasi quattro metri vicino all´altare maggiore della Basilica di San Pietro. Alla fine dell´Anno Santo, la consegnò ai giovani del mondo con queste parole: “Portatela per il mondo come segno dell´amore del Signore Gesù”.

1985.- Sentendo le notizie riguardo i numerosi viaggi della Croce, il Papa chiede che venga portata a Praga, allora ancora sotto la cortina di ferro. In quell´anno si celebrava l´Anno Internazionale della Gioventù dell´ONU, e la Domenica delle Palme 300.000 giovani parteciparono all´incontro con il Papa a San Pietro. In dicembre fu annunciata l´istituzione delle Giornate Mondiali della Gioventù ogni Domenica delle Palme.

1987.- Si celebra la prima GMG fuori Roma, a Buenos Aires. Per la prima volta la Croce mette piede in America.

1989.- Per la prima volta la Croce visita la Spagna, in occasione della GMG di Santiago di Compostela; visita anche l´Asia.

1992.- Per la prima volta la croce viene affidata ai giovani della diocesi che sarà la sede della seguente GMG (Denver, Stati Uniti); fa anche il suo primo viaggio in Australia.

2002.- Facendo una sosta nel suo pellegrinaggio verso il Canada, la Croce dei giovani visita Ground Zero a New York. Fu poi portata da Montreal a Toronto a piedi, in un tragitto che durò 43 giorni.

2003.- Al termine della Messa delle Palme, nella quale i giovani canadesi consegnarono la Croce ai giovani tedeschi per la GMG di Colonia, il Papa consegnò loro anche una copia dell´icona di Maria Salus Populi Romani, e a partire da quel momento la Croce e l´icona peregrinarono insieme.

2006-2007.- Prima di giungere in Australia per la GMG del 2008, la Croce e l´icona percorsero vari paesi di Asia, Africa ed Europa.

2008-2010.- La Croce ha viaggiato per diversi luoghi, come L´Aquila (Italia), dopo il terremoto che distrusse la Regione dell´Abruzzo. Durante la celebrazione in Piazza San Pietro della domenica delle Palme del 2009, Benedetto XVI consegnò la Croce e l´icona ai giovani madrileni, che giunsero a Roma per l´occasione.
Attualmente, la Croce e l´icona della GMG stanno peregrinando per le arcidiocesi di Madrid, ed in seguito faranno lo stesso per le diocesi spagnole.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: