Vangelo del giorno dalle letture della Messa (Mercoledì 27 Giugno 2012) con commento comunitario

by

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 7,15–20)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:
«Guardatevi dai falsi profeti, che vengono a voi in veste di pecore, ma dentro sono lupi rapaci! Dai loro frutti li riconoscerete.
Si raccoglie forse uva dagli spini, o fichi dai rovi? Così ogni albero buono produce frutti buoni e ogni albero cattivo produce frutti cattivi; un albero buono non può produrre frutti cattivi, né un albero cattivo produrre frutti buoni.
Ogni albero che non dà buon frutto viene tagliato e gettato nel fuoco. Dai loro frutti dunque li riconoscerete».

Annunci

4 Risposte to “Vangelo del giorno dalle letture della Messa (Mercoledì 27 Giugno 2012) con commento comunitario”

  1. d. giampaolo centofanti Says:

    Questo brano può creare talora confusione perchè ancora una volta Cristo parla un linguaggio spirituale e noi possiamo comprendere cose materiali: infatti non è di certo metodo sicuro di discernimento vedere ad es. se una certa persona raduna tanta gente per una crescita buona, per valutarla affidabile e veritiera.Linguaggio spirituale significa che Gesù quando parla di albero si riferisce al Figlio di Dio, a sè stesso, unico vero albero della vita ed i falsi profeti sono prima di tutto, sotto certi aspetti, quelli che annunciano altro da Cristo.E’ vero comunque che una vera persona di Dio ci può dare un grande aiuto ma come riconoscerla? Quanto più intensamente camminiamo nella fede tanto più cercheremo in profondità e anche attraverso possibili involontariamente errate scelte da parte nostra però Dio ci darà tutto quello che nella sua sapienza sa che ci serve per crescere in lui.Un cammino ancora dettato anche da tante motivazioni terrene è più soggetto a discernere meno, a lasciarsi influenzare e determinare da motivi poco spirituali (anche se possono apparire tali).In tutto ciò vi sono alcuni essenziali aiuti di Dio per chi sempre più cerca la vera sequela: ad es. la preghiera di venire aiutati a trovare le vere vie di Dio; un padre spirituale di lungo corso, sereno, disponibile ad un profondo ascolto, equilibrato; la disponibilità a cercare quello che Dio vuole meditando, appunto in vari modi, i suoi insegnamenti e non al di sopra di tutto affidandoci al contatto personale con Dio che può essere talora tanto bello quanto ingannevole.Persino il profeta vero, da quando Cristo ha fondato la Chiesa (che lui mantiene nella verità essenziale), può essere tale solo nella Chiesa, chiedendo alla Chiesa se il suo messaggio è valido e dovendo perciò attendere la conferma, giusta ma magari lenta a venire, appunto della Chiesa.
    Quando lo Spirito viene ad illuminarci più profondamente cominciamo ad intuire che i suoi doni sono la gioia, la pace, la speranza, l’amore.Anche se nella vita possiamo sperimentare difficoltà, prove, grandi e piccole, gradualmente ci accorgiamo che comunque, anche se soffriamo, siamo un pò più in pace, un pò più pronti a rispondere costruttivamente anche nelle situazioni difficili, che anche se non siamo perfetti certe fragilità, i nostri nervosismi, non sono profondi come prima, ci riprendiamo subito…Il seme è entrato e crescerà.Ma se crediamo in Dio ma ancora non abbiamo sperimentato più chiaramente la sua presenza nello Spirito? Ognuno può aprirsi a qualcosa di nuovo in cui crede, quello di crescere è un grande dono, forse siamo già pronti per fare un passo di apertura proprio verso Dio, perchè crediamo che sia giusto anche se fatichiamo ad immaginarne i benefici e magari, ad es., certe sofferenze, la sofferenza, ci scandalizza: ma questi benefici gradualmente li vedremo se intraprendiamo il cammino anche solo perchè è vero non perchè ci entusiasma, o subito ci dona di trovare risposte, anzi talora questo modo di aprirsi anche nonostante una certa aridità può nascondere doni belli che stanno per arrivare…

  2. Marco Ascenzi Says:

    Gesù attraverso il dono dello Spirito Santo, ci dona quella capacità di saper discernere ciò che all’occhio di Dio sembra gradito o no. Attraverso questa grazia che ci viene dall’alto e che stà a noi saper coltivare, possiamo tenerci lontano da tutti quei profeti che a nostro giudizio, producono quei frutti lontani da ciò che realmente il Signore vuole da noi e più vicini magari, a quelle esigenze e quelle false verità del tutto terrene, a cui l’uomo di oggi sembra più attratto. Signore mantieni sempre la nostra fede!

  3. ter1950 Says:

    Quando il Signore ci guida anche i momenti di aridita’ diventano passi verso il sentirsi un poco piu’ forti. un poco piu’ fiduciosi per i suoi doni e la sua luce. A volte senza merito le nostre azioni diventano frutti buoni per altri ed e’ bello capire che e’ lo Spirito a guidarci, difficile per me e’ avere pazienza e attendere il tempo giusto per Dio, ma pian piano l’impazienza si scioglie nel suo amore e un albero un po’ storto ricomincia a dare frutto.

  4. pmartucci Says:

    Come nella Parola di ieri, la porta stretta, la via difficile da trovare, tra tante, tra false, così oggi sono i frutti buoni da alberi buoni, i falsi profeti che si travestono da miti pecore…. , l’ascolto della voce di Dio, cercarLo per trovarLo ( che poi non è così scontato, cerco Dio, ma, nella sincerità del cuore, lo voglio trovare..?) conduce ad un discernimento ininterrotto, ma che si cerca di piegare verso il soffio della crescita, ne segue l’onda, si dirige verso quella brezza leggera, quel piccolo fare o essere in più ( o solo diverso) che avvicina ad una rivelazione sempre più profonda, ad una vicinanza che si trasfoma in comunione nel Signore. Non immediata, non violenta, piccoli passi, nello scegliere la via giusta, la parola giusta, la voce giusta di Dio che si fa ascoltare attraverso le Sue vie e i Suoi profeti, che portano a costruire, senza accorgercene, un cammino. Il nostro discernimento esprime l’amore che possiamo verso Dio, che si scopre sempre nuovo come un giovane albero che cresce e si fortifica. E vive di gioia, di speranza in ciò che verrà donato, di fede nel buon provvedere del Signore, nei suoi buoni frutti nella nostra vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: