Il santuario dell’amore misericordioso

by

Avrei voluto recarmi a Lourdes per ringraziare il Signore e Maria di essermi stati vicini in un momento difficile ma questo progetto avrebbe avuto tempi lunghi. Ed ecco un dono inaspettato del Signore: la scoperta del santuario di Collevalenza, voluto fermamente da Madre Speranza fin dagli anni ‘50  per “curare i corpi dalle malattie più strane e dolorose” e per “curare le anime dalla lebbra del peccato mortale e abituale”. A pochi chilometri da Todi è possibile, in orari e giorni stabiliti (www.collevalenza.it), partecipare alla Liturgia delle Acque del Pozzo che la Divina Provvidenza ha donato per tramite di madre Speranza come segno della grazia e della misericordia del Signore. La liturgia comincia in basilica con la spiegazione dei significati spirituali e della funzione risanatrice di quest’Acqua, che libera dalle malattie per farci comprendere come la misericordia divina guarisca ogni infermità dell’anima. Si viene poi accompagnati in processione alle vasche per la preghiera e l’immersione. La commozione è grande mentre l’anima e il corpo si abbandonano all’Amore del Signore e si avverte  un senso meraviglioso di leggerezza, sentendosi talmente amati da Gesù, che come scriveva Madre Speranza “è per tutti un padre buono che ci ama con un amore infinito che non fa distinzioni. Anche l’uomo più perverso, il più miserabile e abbandonato è amato da Gesù con tenerezza immensa, Gesù è per lui un padre e  una tenera madre”.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: