Vangelo (Lc 21,34-36) del giorno dalle letture della Messa (Sabato 29 Novembre 2014) con commento comunitario

by

Dal Vangelo secondo Luca (Lc 21,34-36)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli: “State bene attenti che i vostri cuori non si appesantiscano in dissipazioni, ubriachezze e affanni della vita e che quel giorno non vi piombi addosso improvviso; come un laccio esso si abbatterà sopra tutti coloro che abitano sulla faccia di tutta la terra. Vegliate e pregate in ogni momento, perché abbiate la forza di sfuggire a tutto ciò che deve accadere, e di comparire davanti al Figlio dell’uomo”.

Questo è il Vangelo del 29 Novembre, quello del 28 Novembre lo potete trovare qualche post più sotto

3 Risposte to “Vangelo (Lc 21,34-36) del giorno dalle letture della Messa (Sabato 29 Novembre 2014) con commento comunitario”

  1. d. giampaolo centofanti Says:

    Oggi Gesù ci fa riflettere sul fatto che i nostri atteggiamenti non sono solo azioni puntuali ma sono pieghe dell’anima: possiamo gradualmente imparare a camminare dietro Cristo cercando i suoi orientamenti, la sua volontà, o possiamo rimanere impantanati nelle nostre pieghe fatte di fragilità, oscurità, chiusure di cuore, etc..E questo può avvenire talora quasi inconsapevolmente, ad es. non rendendoci conto che la piega porta in una direzione costruttiva se è di Dio ma variamente distruttiva se è solo terrena.Per questo l’appoggiarsi agli aiuti di Dio è la via per non scivolare in questo sonno della coscienza che finisce per farmi trovare in una realtà “normale” senza Dio ed in realtà proprio per questo variamente piena di rapporti fragili, di vuoti variamente mascherati, di speranze sotterrate sotto cumuli di cenere…

  2. Marco Ascenzi Says:

    Le stanchezze e preoccupazioni, possono appesantire il nostro cammino di fede, rendendolo meno fluido e pieno di insidie, ma questo non ci deve mai scoraggiare nel prodigarsi nell’uso della preghiera e nella frequenza ai sacramenti. Lo Spirito illuminerà il nostro cammino, rivelandoci passo dopo passo attraverso anche una guida spirituale, tutte quelle zone d’ombra ancora a noi troppo oscure.

  3. bioraffaella Says:

    Vegliate e pregate dice il Signore ….la nostra unica fonte di salvezza.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: