Liturgia del giorno: Audio salmo 85(84)

by

Lunedì, 05 _ Dicembre _2016


 

Ecco il nostro Dio, egli viene a salvarci.

[1] Al maestro del coro. Dei figli di Core. Salmo.

[2] Signore, sei stato buono con la tua terra,
hai ricondotto i deportati di Giacobbe.

[3] Hai perdonato l’iniquità del tuo popolo,
hai cancellato tutti i suoi peccati.

[4] Hai deposto tutto il tuo sdegno
e messo fine alla tua grande ira.

[5] Rialzaci, Dio nostra salvezza,
e placa il tuo sdegno verso di noi.

[6] Forse per sempre sarai adirato con noi,
di età in età estenderai il tuo sdegno?

[7] Non tornerai tu forse a darci vita,
perché in te gioisca il tuo popolo?

[8] Mostraci, Signore, la tua misericordia
e donaci la tua salvezza.

[9] Ascolterò che cosa dice Dio, il Signore:
egli annunzia la pace
per il suo popolo, per i suoi fedeli,
per chi ritorna a lui con tutto il cuore.

[10] La sua salvezza è vicina a chi lo teme
e la sua gloria abiterà la nostra terra.

[11] Misericordia e verità s’incontreranno,
giustizia e pace si baceranno.

[12] La verità germoglierà dalla terra
e la giustizia si affaccerà dal cielo.

[13] Quando il Signore elargirà il suo bene,
la nostra terra darà il suo frutto.

[14] Davanti a lui camminerà la giustizia
e sulla via dei suoi passi la salvezza.

Premere qui per ascoltare il salmo.


 

Ritaglio del Vangelo Odierno:

«Uomo, ti sono perdonati i tuoi peccati». Gli scribi e i farisei cominciarono a discutere, dicendo: «Chi è costui che dice bestemmie? Chi può perdonare i peccati, se non Dio soltanto?».
Ma Gesù, conosciuti i loro ragionamenti, rispose: «Perché pensate così nel vostro cuore? Che cosa è più facile: dire “Ti sono perdonati i tuoi peccati”, oppure dire “Àlzati e cammina”? Ora, perché sappiate che il Figlio dell’uomo ha il potere sulla terra di perdonare i peccati, dico a te – disse al paralitico –: àlzati, prendi il tuo lettuccio e torna a casa tua». Subito egli si alzò davanti a loro, prese il lettuccio su cui era disteso e andò a casa sua, glorificando Dio.

Lc 5,17-26


Risultati immagini per ascoltare la voce di dio

Ascoltare la Sua voce

Ogni recinto ha la sua porta per entrare.
Ogni pastore ha le sue pecore.
Ogni pecora conosce la voce del pastore.

Poco affini alla nostra vita cittadina sono questi termini: recinto, pastore,pecora… questo è un linguaggio che non mi serve!

Ma aspetta, rifletti un attimo,se Gesù ha lasciato come suo dono, proprio per te, questa parola, perché non provare a masticarla un po’ per comprenderla?

Ascoltare la voce di Dio come una pecorella attenta riconosce la voce familiare del suo pastore e non ha paura di avvicinarsi, di lasciarsi condurre nel recinto.

Ascoltare la voce di Dio: che impresa folle!
Dove posso ascoltare Dio?
Come posso capire quello che mi vuole dire?
Non rischio di essere un illuso, appunto una pecora che segue le altre e per tradizione, per buona apparenza faccio come gli altri, per apparire buono?

Ascoltare la voce di Dio è operazione delicata; è ricerca appassionata; è impegno di uomini  e donne forti, pazienti, costanti.
Il segreto è farsi aiutare da Dio stesso nell’ascoltare la Sua voce.
Come potrebbe una piccola pecora riconoscere la voce del Pastore, se il Pastore stesso con pazienza e cura non gli avesse insegnato i modi, i toni, i richiami?

Signore Gesù, insegnami a riconoscere la Tua voce tra le tante troppe voci che mi circondano.
La Tua è voce, le altre sono frastuono.
La Tua voce scende come balsamo calmante nel profondo del mio cuore.
Le altre voci sono schiamazzi che annebbiano il mio pensare.
La Tua voce rende vero ciò che esprime e in forza di questa Tua Parola che mi raggiunge io so che posso ancora credere nella vita,

posso ancora sperare in un futuro, posso ancora amarmi nonostante le tante cadute.

Signore Gesù, voglio ascoltare la tua voce: parlami!

Come pecorella smarrita vado errando cercando chi può introdurmi nel mondo dell’amore,

non lasciarmi vagare per monti e colline,

vieni , buon Pastore e indicami la porta per entrare nella Tua conoscenza!

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: