Vangelo (Lc 10,1-9) del giorno dalle letture della Messa (Giovedì 26 Gennaio 2017) con commento comunitario

by

SANTI TIMOTEO e TITO, vescovi – memoria

Dal Vangelo secondo Luca (Lc 10,1-9)

In quel tempo, il Signore designò altri settantadue e li inviò a due a due davanti a sé in ogni città e luogo dove stava per recarsi.

Diceva loro: «La messe è abbondante, ma sono pochi gli operai! Pregate dunque il signore della messe, perché mandi operai nella sua messe! Andate: ecco, vi mando come agnelli in mezzo a lupi; non portate borsa, né sacca, né sandali e non fermatevi a salutare nessuno lungo la strada.

In qualunque casa entriate, prima dite: “Pace a questa casa!”. Se vi sarà un figlio della pace, la vostra pace scenderà su di lui, altrimenti ritornerà su di voi. Restate in quella casa, mangiando e bevendo di quello che hanno, perché chi lavora ha diritto alla sua ricompensa. Non passate da una casa all’altra.

Quando entrerete in una città e vi accoglieranno, mangiate quello che vi sarà offerto, guarite i malati che vi si trovano, e dite loro: “È vicino a voi il regno di Dio”».

Questo è il Vangelo del 26 Gennaio, quello del 25 Gennaio lo potete trovare qualche post più sotto.

Annunci

3 Risposte to “Vangelo (Lc 10,1-9) del giorno dalle letture della Messa (Giovedì 26 Gennaio 2017) con commento comunitario”

  1. d. giampaolo centofanti Says:

    http://www.lastampa.it/2017/01/25/vaticaninsider/ita/commenti/tutto-in-cristo-freschezza-vita-sempre-nuova-amore-e-non-schema-prefabbricato-1v4bkweRGtwlY1LX23beiI/pagina.html

  2. Simone Riva Says:

    La Parola di oggi mi rimanda all’importanza del servizio nella vita di un cristiano. “Che giova, fratelli miei, se uno dice di avere la fede ma non ha le opere? Forse che quella fede può salvarlo?” diceva Giacomo nella sua lettera. Non però le nostre opere, ma le opere del Signore. Ecco che quindi il servizio diviene un mettersi a disposizione di ciò che il Signore ci chiama a fare, nei suoi modi e nei suoi tempi, fosse anche la cosa che ci può sembrare meno utile. Proprio perché alla fine potremo dire di aver fatto la Sua volontà e di essere servi inutili. Signore, fa che la mia vita sia sempre più uno stare a Tua disposizione.

  3. gabriela corinaldesi Says:

    ….vi mando come agnelli in mezzo a lupi
    Questo è il mondo di oggi e lo fu sempre , il mondo non corrisponde a quello che Dio del cielo ci indica.
    La Parola di Dio rimane sempre attuale e importante per ogni tempo.
    Prego a Dio per i nostri sacerdoti, perchè le dia la forza di sollevare tante pecorelle Sue e anche di colmarli della Sua forza.
    Spero che il Signore possa entrare nel cuore del Suo popolo e scegliere pastori per le messe stanche e sofferente e a chi sente questa chiamata seguirlo con un Sì, come ha fatto Maria, nostra madre!!!!

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: