Vangelo (Mc 7,1-13) del giorno dalle letture della Messa (Martedì 7 Febbraio 2017) con commento comunitario

by

Dal Vangelo secondo Marco (Mc 7,1-13)

In quel tempo, si riunirono attorno a Gesù i farisei e alcuni degli scribi, venuti da Gerusalemme.

Avendo visto che alcuni dei suoi discepoli prendevano cibo con mani impure, cioè non lavate – i farisei infatti e tutti i Giudei non mangiano se non si sono lavati accuratamente le mani, attenendosi alla tradizione degli antichi e, tornando dal mercato, non mangiano senza aver fatto le abluzioni, e osservano molte altre cose per tradizione, come lavature di bicchieri, stoviglie, di oggetti di rame e di letti -, quei farisei e scribi lo interrogarono: «Perché i tuoi discepoli non si comportano secondo la tradizione degli antichi, ma prendono cibo con mani impure?».

Ed egli rispose loro: «Bene ha profetato Isaìa di voi, ipocriti, come sta scritto:
“Questo popolo mi onora con le labbra,
ma il suo cuore è lontano da me.
Invano mi rendono culto,
insegnando dottrine che sono precetti di uomini”.
Trascurando il comandamento di Dio, voi osservate la tradizione degli uomini».

E diceva loro: «Siete veramente abili nel rifiutare il comandamento di Dio per osservare la vostra tradizione. Mosè infatti disse: “Onora tuo padre e tua madre”, e: “Chi maledice il padre o la madre sia messo a morte”. Voi invece dite: “Se uno dichiara al padre o alla madre: Ciò con cui dovrei aiutarti è korbàn, cioè offerta a Dio”, non gli consentite di fare più nulla per il padre o la madre. Così annullate la parola di Dio con la tradizione che avete tramandato voi. E di cose simili ne fate molte».

Questo è il Vangelo del 7 Febbraio, quello del 6 Febbraio lo potete trovare qualche post più sotto.

Annunci

2 Risposte to “Vangelo (Mc 7,1-13) del giorno dalle letture della Messa (Martedì 7 Febbraio 2017) con commento comunitario”

  1. Simone Riva Says:

    L’unica cosa che ci contraddistingue come figli di Dio è avere il suo DNA, e Dio è amore, quindi se non viviamo per amare e se tutto ciò che facciamo non è per amore (quello vero che non è incentrato sul proprio ombelico) allora rischiamo di condurre una vita schizofrenica dove cerchiamo di comportarci in un modo ma il nostro cuore è altrove. Signore fa che il mio cuore sia sempre più Tuo così che tutto ciò che faccio nella mia vita abbia nell’amore il suo principio e il suo fine.

  2. Marco Ascenzi Says:

    Se ci allontaniamo dal cuore di Gesù, onoreremo Dio solo con le nostra labbra e questo non ci porta da nessuna parte.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: