Vangelo (Gv 5,1-16) del giorno dalle letture della Messa (Martedì 28 Marzo 2017) con commento comunitario

by

Dal Vangelo secondo Giovanni (Gv 5,1-16)

Ricorreva una festa dei Giudei e Gesù salì a Gerusalemme. A Gerusalemme, presso la porta delle Pecore, vi è una piscina, chiamata in ebraico Betzatà, con cinque portici, sotto i quali giaceva un grande numero di infermi, ciechi, zoppi e paralitici.

Si trovava lì un uomo che da trentotto anni era malato. Gesù, vedendolo giacere e sapendo che da molto tempo era così, gli disse: «Vuoi guarire?». Gli rispose il malato: «Signore, non ho nessuno che mi immerga nella piscina quando l’acqua si agita. Mentre infatti sto per andarvi, un altro scende prima di me». Gesù gli disse: «Àlzati, prendi la tua barella e cammina». E all’istante quell’uomo guarì: prese la sua barella e cominciò a camminare.

Quel giorno però era un sabato. Dissero dunque i Giudei all’uomo che era stato guarito: «È sabato e non ti è lecito portare la tua barella». Ma egli rispose loro: «Colui che mi ha guarito mi ha detto: “Prendi la tua barella e cammina”». Gli domandarono allora: «Chi è l’uomo che ti ha detto: “Prendi e cammina?”». Ma colui che era stato guarito non sapeva chi fosse; Gesù infatti si era allontanato perché vi era folla in quel luogo.

Poco dopo Gesù lo trovò nel tempio e gli disse: «Ecco: sei guarito! Non peccare più, perché non ti accada qualcosa di peggio». Quell’uomo se ne andò e riferì ai Giudei che era stato Gesù a guarirlo. Per questo i Giudei perseguitavano Gesù, perché faceva tali cose di sabato.

Questo è il Vangelo del 28 Marzo, quello del 27 Marzo lo potete trovare qualche post più sotto.

Annunci

3 Risposte to “Vangelo (Gv 5,1-16) del giorno dalle letture della Messa (Martedì 28 Marzo 2017) con commento comunitario”

  1. d. giampaolo centofanti Says:

    Il canto di Maria

    Tutto e niente.
    Niente senza di te,
    senza la gente.
    Il canto che sento
    è un canto che sente.
    Shemà Israel.

  2. Simone Riva Says:

    La Parola di oggi mi fa soffermare su quella frase di Gesù “Ecco: sei guarito!”.
    Quell’uomo non è guarito nel momento in cui viene rimosso l’ostacolo fisico che gli consentiva di camminare, ma la sua guarigione è un percorso che passa attraverso l’ascolto e il mettere in pratica la Parola di Gesù, facendo qualcosa di apparentemente inutile (prendere in mano la barella e portarla con sé camminando, visto che non gli sarebbe più servita) e tra le altre cose facendo qualcosa di plateale che sapeva lo avrebbe messo sotto i riflettori degli osservatori della legge. Un percorso che lo porta poi al tempio luogo di incontro con Dio e soprattutto un percorso che deve essere mantenuto vivo come gli dice Gesù “Non peccare più, perché non ti accada qualcosa di peggio”. Insomma è la storia del nostro camminare, del mio camminare, fatta di interventi del Signore, di piccole o grandi guarigioni, ma che di per sé a nulla valgono se non diventano tappa di un camminare che prosegue sempre più verso la continua rimozione delle tante paralisi che legano il cuore e che impediscono di amare veramente. Signore fa che il mio camminare sia sempre più costante e la mia conversione continua.

  3. gabriela corinaldesi Says:

    «Vuoi guarire?»

    Gesù oggi mi fa riflettere che senza che io decida di volere di essere guarita niente potrà sollevarmi dalle mie sofferenze perché anche se Lui vuole il mio bene solo io posso decidere se rimanere o uscire dalla situazione che mi trovo.
    Ma mi fa sapere che se voglio Lui è lì ad aiutarmi.

    Grazie mio Dio perché mi vuoi bene e mi sei vicino con tanta delicatezza, rispettando sempre i miei tempi.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: