Vangelo (Mt 26,14-25) del giorno dalle letture della Messa (Mercoledì 12 Aprile 2017) con commento comunitario

by

Mercoledì della Settimana Santa

Dal Vangelo secondo Matteo (Mt 26,14-25)

In quel tempo, uno dei Dodici, chiamato Giuda Iscariòta, andò dai capi dei sacerdoti e disse: «Quanto volete darmi perché io ve lo consegni?». E quelli gli fissarono trenta monete d’argento. Da quel momento cercava l’occasione propizia per consegnare Gesù.

Il primo giorno degli Ázzimi, i discepoli si avvicinarono a Gesù e gli dissero: «Dove vuoi che prepariamo per te, perché tu possa mangiare la Pasqua?». Ed egli rispose: «Andate tin città, da un tale, e ditegli: “Il Maestro dice: Il mio tempo è vicino; farò la Pasqua da te con i miei discepoli”». I discepoli fecero come aveva loro ordinato Gesù, e prepararono la Pasqua.

Venuta la sera, si mise a tavola con i Dodici. Mentre mangiavano, disse: «In verità io vi dico: uno di voi mi tradirà». Ed essi, profondamente rattristati, cominciarono ciascuno a domandargli: «Sono forse io, Signore?». Ed egli rispose: «Colui che ha messo con me la mano nel piatto, è quello che mi tradirà. Il Figlio dell’uomo se ne va, come sta scritto di lui; ma guai a quell’uomo dal quale il Figlio dell’uomo viene tradito! Meglio per quell’uomo se non fosse mai nato!». Giuda, il traditore, disse: «Rabbì, sono forse io?». Gli rispose: «Tu l’hai detto».

Questo è il Vangelo del 12 Aprile, quello dell’11 Aprile lo potete trovare qualche post più sotto.

Annunci

2 Risposte to “Vangelo (Mt 26,14-25) del giorno dalle letture della Messa (Mercoledì 12 Aprile 2017) con commento comunitario”

  1. Simone Riva Says:

    La Parola di oggi mi fa soffermare su quel “farò la Pasqua da te”.
    Sono pronto ad accogliere il Signore, a mettere a disposizione tutto me stesso affinché possa fare la Pasqua da me? Signore rendimi sempre più consapevole dell’importanza dei progetti che tu hai per ognuno di noi.

  2. mascenzi Says:

    Giuda non poteva conoscere profondamente Gesu’ e questo e’ il limite che ci troviamo tutti noi, lungo il nostro cammino. Dobbiamo conoscere meglio Gesu’, imitandolo nella sua umilta’ e nel suo farsi servo e questo ci permettera’ di avvicinarci a Lui, assaporando la sua misericordia.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: