Liturgia del giorno: Audio salmo (117) 118

by

Domenica, 16 _ Aprile _ 2017


 

Questo è il giorno che ha fatto il Signore: rallegriamoci ed esultiamo.

[1] Alleluia.
Celebrate il Signore, perché è buono;
perché eterna è la sua misericordia.

[2] Dica Israele che egli è buono:
eterna è la sua misericordia.

[3] Lo dica la casa di Aronne:
eterna è la sua misericordia.

[4] Lo dica chi teme Dio:
eterna è la sua misericordia.

[5] Nell’angoscia ho gridato al Signore,
mi ha risposto, il Signore, e mi ha tratto in salvo.

[6] Il Signore è con me, non ho timore;
che cosa può farmi l’uomo?

[7] Il Signore è con me, è mio aiuto,
sfiderò i miei nemici.

[8] È meglio rifugiarsi nel Signore
che confidare nell’uomo.

[9] È meglio rifugiarsi nel Signore
che confidare nei potenti.

[10] Tutti i popoli mi hanno circondato,
ma nel nome del Signore li ho sconfitti.

[11] Mi hanno circondato, mi hanno accerchiato,
ma nel nome del Signore li ho sconfitti.

[12] Mi hanno circondato come api,
come fuoco che divampa tra le spine,
ma nel nome del Signore li ho sconfitti.

[13] Mi avevano spinto con forza per farmi cadere,
ma il Signore è stato mio aiuto.

[14] Mia forza e mio canto è il Signore,
egli è stato la mia salvezza.

[15] Grida di giubilo e di vittoria,
nelle tende dei giusti:
la destra del Signore ha fatto meraviglie,

[16] la destra del Signore si è innalzata,
la destra del Signore ha fatto meraviglie.

Premere qui per ascoltare il salmo.


 

 

Ritaglio del Vangelo odierno:

«Hanno portato via il Signore dal sepolcro e non sappiamo dove l’hanno posto!».

……Infatti non avevano ancora compreso la Scrittura, che cioè egli doveva risorgere dai morti.

Gv 20,1-9


 

 

Visualizzazione di IMG-20170416-WA0017.jpg

Cristo è risorto

S. Luigi Orione, Lettere, 51

Cristo è risorto!
Oh! risorga Cristo anche in noi:
viva in noi con la sua grazia,
e noi viviamo in lui e di lui,
ché fuori di lui
non c’è vita né consolazione che valga.

Cristo è risorto!
Ma è ancora in mezzo a noi, è sempre con noi,
per asciugare ogni lagrima,
e trasformare tutti i dolori in amore.

Cristo viene portando sul suo cuore la Chiesa,
e, nella sua mano, le lacrime e il sangue dei poveri:
la causa degli afflitti, degli oppressi, delle vedove,
degli orfani, degli umili, dei reietti.

E dietro a Cristo si aprono nuovi cieli:
è come l’aurora del trionfo di Dio.
Sono genti nuove, nuove conquiste,
è tutto un trionfo non più visto di grande,
di universale carità,
poiché l’ultimo a vincere è lui, Cristo,
e Cristo vince nella carità e nella misericordia.
L’avvenire appartiene a lui, a Cristo.

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: