Liturgia del giorno: Audio salmo (117) 118

by

Domenica, 23 _ Aprile _ 2017


 

Rendete grazie al Signore perché è buono: il suo amore è per sempre.

[15] Grida di giubilo e di vittoria,
nelle tende dei giusti:
la destra del Signore ha fatto meraviglie,

[16] la destra del Signore si è innalzata,
la destra del Signore ha fatto meraviglie.

[17] Non morirò, resterò in vita
e annunzierò le opere del Signore.

[18] Il Signore mi ha provato duramente,
ma non mi ha consegnato alla morte.

[19] Apritemi le porte della giustizia:
voglio entrarvi e rendere grazie al Signore.

[20] È questa la porta del Signore,
per essa entrano i giusti.

[21] Ti rendo grazie, perché mi hai esaudito,
perché sei stato la mia salvezza.

[22] La pietra scartata dai costruttori
è divenuta testata d’angolo;

[23] ecco l’opera del Signore:
una meraviglia ai nostri occhi.

[24] Questo è il giorno fatto dal Signore:
rallegriamoci ed esultiamo in esso.

[25] Dona, Signore, la tua salvezza,
dona, Signore, la vittoria!

[26] Benedetto colui che viene nel nome del Signore.
Vi benediciamo dalla casa del Signore;

[27] Dio, il Signore è nostra luce.
Ordinate il corteo con rami frondosi
fino ai lati dell’altare.

[28] Sei tu il mio Dio e ti rendo grazie,
sei il mio Dio e ti esalto.

[29] Celebrate il Signore, perché è buono:
perché eterna è la sua misericordia.

Premere qui per ascoltare il salmo.


 

 

Ritaglio del Vangelo odierno:

Otto giorni dopo i discepoli erano di nuovo in casa e c’era con loro anche Tommaso. Venne Gesù, a porte chiuse, stette in mezzo e disse: «Pace a voi!». Poi disse a Tommaso: «Metti qui il tuo dito e guarda le mie mani; tendi la tua mano e mettila nel mio fianco; e non essere incredulo, ma credente!».

Gv 20,19-31


 

 

Risultati immagini per gesù ci salva

 Guarda quanto ti amo

Padre Antonio Merico

Ciascuno di noi crede in te, Signore Gesù,
perché, prima di noi hanno creduto i tuoi discepoli che,
per bocca di Pietro,
ti professarono come il Cristo, il Figlio del Dio Vivente.

Il cammino del discepolato non è semplice,
tuttavia è la strada maestra per seguirti,
senza giudicare il tuo disegno e le tue scelte
sulla nostra vita e sul modo di agire nel mondo.

L’invito alla tua sequela
comporta il rinnegare noi stessi,
l’accogliere le difficoltà di ogni giorno,
il seguirti sulla via che conduce a te.

E’ difficile, talvolta, Signore Gesù,
accettare tutto ciò che ci chiedi,
perché i nostri dubbi, le nostre fragilità
ci impediscono di seguirti sulla via della perfezione.

La sequela, non per logica umana e di potere,
ma per amore e donazione a te Signore Gesù,
ci offre la possibilità di aprirci all’amore che salva
e di sentirci dire: “guarda quanto ti amo”.

Annunci

Una Risposta to “Liturgia del giorno: Audio salmo (117) 118”

  1. pinuccia513 Says:

    Grazie buona serata 🙂

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: