L’EUCARISTIA ATTUALIZZA L’EVENTO «Diede alla luce il Figlio primogenito» (Lc 2, 7) Angelo Amato, s.d.b.

by

4. L’EUCARISTIA COME COMPIMENTO DELL’INCARNAZIONE

Risultato immagine per maria e l'eucaristia

L’Eucaristia è anzitutto «l’estensione e il compimento della Incarnazione; Cristo, figlio di Dio e vero uomo, vi continua lasua reale presenza in mezzo a noi e vi estende l’opera di mediazione che egli, unico mediatore tra Dio e gli uomini, ha compiuto “nei giorni della sua carne”; mediazione ascendente nell’offerta a Dio del sacrificio che ne riconosce l’infinita maestà e il supremo dominio e ringrazia; mediazione discendente soprattutto nel sacramento, che porta alle anime la ricchezza delle grazie divine e il pegno della futura gloria».15 Alla luce del mistero dell’Incarnazione, l’Eucaristia costituisce l’ultimo grado della kénosi del Verbo. Il Figlio di Dio, infatti,
«pur essendo di natura divina […], spogliò se stesso, assumendo la condizione di servo e divenendo simile agli uomini; apparso in forma umana, umiliò se stesso, facendosi obbediente fino alla morte e alla morte di croce. Per questo Dio l’ha esaltato e gli ha dato il nome che è al di sopra di ogni altro nome» (Fil 2, 6-9).
Ora, pur essendo glorioso in cielo, resta nella storia con noi, nascosto nell’Eucaristia sotto le apparenze del pane e del vino. E così continua la sua opera di redenzione e di salvezza dell’umanità. Sulla croce si nascondeva solo la divinità, qui nell’Eucaristia anche l’umanità viene nascosta. Ecco come si esprime la celebre preghiera di S. Tommaso d’Aquino nell’Adoro te devote:

«Ti adoro devotamente, o nascosta divinità, che sotto questi segni veramente ti celi […]. La vista, il tatto, il gusto in te si ingannan0 ma solo con l’udito si crede con fermezza […]. Nella croce solo la divinità si nascondeva, ma qui insieme si nasconde anche l’umanità: tuttavia, credendo e confessando l’una e l’altra, chiedo ciò che chiese il ladrone pentito. Non vedo, come Tommaso, le piaghe, tuttavia ti confesso come mio Dio: fa’ che io creda sempre più in te, in te speri, te ami».16


La cooperazione di Maria a questo evento è data dalla sua divina maternità: il corpo eucaristico di Cristo è lo stesso corpo che fu formato nel seno della Vergine Maria e che nacque da lei. Si tratta di una solenne verità contenuta nella professione di fede di Berengario di Tours dell’11 febbraio 1079:
«Io, Berengario, credo con il cuore e confesso con la bocca che il pane e il vino che sono posti sull’altare, in virtù del mistero della santa preghiera e delle parole del nostro Redentore sono trasformati sostanzialmente nella vera e propria e vivificante carne e sangue del nostro Signore Gesù Cristo e che dopo la consacrazione sono il vero corpo di Cristo, che nacque dalla Vergine e che per la salvezza del mondo fu appeso alla croce, e che siede alla destra del Padre».17
L’Eucaristia è quindi l’Incarnazione continuata, la presenza reale di Cristo nella Chiesa e nel mondo. E Maria è la madre che continua ad offrircelo. Per questo la tradizione liturgica, nel Pange, lingua, inneggia all’Eucaristia chiamandola:
«Frutto di un nobile grembo. Nato per noi, dato a noi da una vergine intatta»

(«Fructus ventris generosi. Nobis datus, nobis natus ex intacta Virgine»).18

L’Eucaristia è il dono di Maria che nell’accettare liberamente la sua divina maternità diventa la dimora del pane della vita, la terra immacolata che produce la spiga che nutre l’universo, il paradiso spirituale nel cui mezzo germogliò l’albero della vita, la cui dolcezza vivifica coloro che ne partecipano.19 Il grande dottore della Chiesa armena, S. Gregorio di Narek, così canta a Maria:
«Se da te non si fosse sviluppato il ramo celeste, le nostre labbra non ne avrebbero gustato il frutto, cioè l’Eucaristia».20
Nella Chiesa caldea si celebrano tre feste in onore della Beata Vergine: quella detta «festa dei semi», che si celebra il secondo giorno dopo Natale; «la festa delle spighe» il quindici maggio e «la festa delle vigne» il 15 agosto, solennità dell’Assunta. È suggestivo il significato eucaristico di queste feste mariane, così come viene illustrato da un’antica tradizione che si ricollega a S. Giovanni Evangelista:
«Maria protegge dalla corruzione terrena i semi di grano in dicembre, e quando sono cresciuti e maturi, nel mese di maggio, li sorveglia dagli insetti e li fa innaffiare dalla pioggia perché con questi grani si confeziona il pane per l’Eucaristia; nel mese di agosto poi nella festa della sua assunzione al cielo, essa benedice le vigne perché da esse si produce il vino che col pane serve per il sacrificio della messa».21
204


11 CCC n. 1330.

12 CCC n. 1331. 13 PAULUS PP. VI, Lettera enciclica Mysterium fidei de doctrina et cultu ss. Eucharistiae, 3 septembris 1965: AAS 57 (1965) p. 753-774.

Cf.EV/ n. 406-443. 14 Ib. n. 407.

15 G. LERCARO, La missione della Vergine nell’economia eucaristica, in ACADEMIA MARIANA INTERNATIONALIS, Alma Socia Christi. Vol. VI Fasc. I: De B.V. Maria et SS.ma Eucharistia, Officium Libri Catholici, Romae 1952, p. 38.

16 TOMMASO D’AQUINO, Opuscoli spirituali, ESD, Bologna 1999, p.
325.
17 DH n. 700. 18 TOMMASO D’AQUINO, Opuscoli spirituali, p. 300.

19 Si tratta di immagini comuni nelle liturgie orientali. Cf. T. MINISCI, Il rito bizantino, in ACADEMIA MARIANA INTERNATIONALIS, Alma Socia Christi. Vol. VI – Fasc. I: De B.V. Maria et SS.ma Eucharistia, p. 66; J. HAJJAR, Le rite melkite, in ACADEMIA MARIANA INTERNATIONALIS, Alma Socia Christi. Vol. VI – Fasc. I: De B.V. Maria et SS.ma Eucharistia, p. 69. 20 Citato in G. KAFTAANDJIAN, Il rito armeno, in ACADEMIA MARIANA INTERNATIONALIS, Alma Socia Christi. Vol. VI – Fasc. I: De B.V. Maria et SS.ma Eucharistia, p. 73. 21 G. NISSAN, La liturgia caldea, in ACADEMIA MARIANA INTERNATIONALIS, Alma Socia Christi. Vol. VI – Fasc. I: De B.V. Maria et SS.ma Eucharistia, p. 77.

Fonte:http://www.culturamariana.com/pubblicazioni/fine20/pdf/Fine20_Amato_196-215.pdf

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: