Vangelo (Lc 17,26-37) del giorno dalle letture della Messa (Venerdì 16 Novembre 2018) con commento comunitario

by

Dal Vangelo secondo Luca (Lc 17,26-37)

In quel tempo, Gesù disse ai suoi discepoli:

«Come avvenne nei giorni di Noè, così sarà nei giorni del Figlio dell’uomo: mangiavano, bevevano, prendevano moglie, prendevano marito, fino al giorno in cui Noè entrò nell’arca e venne il diluvio e li fece morire tutti.
Come avvenne anche nei giorni di Lot: mangiavano, bevevano, compravano, vendevano, piantavano, costruivano; ma, nel giorno in cui Lot uscì da Sòdoma, piovve fuoco e zolfo dal cielo e li fece morire tutti. Così accadrà nel giorno in cui il Figlio dell’uomo si manifesterà.
In quel giorno, chi si troverà sulla terrazza e avrà lasciato le sue cose in casa, non scenda a prenderle; così, chi si troverà nel campo, non torni indietro. Ricordatevi della moglie di Lot.

Chi cercherà di salvare la propria vita, la perderà; ma chi la perderà, la manterrà viva.

Io vi dico: in quella notte, due si troveranno nello stesso letto: l’uno verrà portato via e l’altro lasciato; due donne staranno a macinare nello stesso luogo: l’una verrà portata via e l’altra lasciata».

Allora gli chiesero: «Dove, Signore?». Ed egli disse loro: «Dove sarà il cadavere, lì si raduneranno insieme anche gli avvoltoi».

Questo è il Vangelo del 16 Novembre, quello del 15 Novembre lo potete trovare qualche post più sotto.

Una Risposta to “Vangelo (Lc 17,26-37) del giorno dalle letture della Messa (Venerdì 16 Novembre 2018) con commento comunitario”

  1. Simone Riva Says:

    La Parola di oggi mi fa soffermare su quanto sia fondamentale usare ogni giorno di questa vita imparando a riconoscere la voce del Signore, approfondendo sempre più il rapporto con Lui, divenire sempre più intimi con il Signore, pur lavorando, pur giocando, pur costruendo, pur prendendo moglie e marito. Solo così, nel trambusto della quotidianità, i nostro orecchio sarà sempre attento a percepire in qualsiasi momento il sussurro dello Spirito.
    Signore aiutami a diventare sempre più intimo con Te, attraverso la quotidianità della vita e non sempre più lontano da Te per causa della quotidianità della vita.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo di WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...


%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: