Archive for the ‘Maria’ Category

Teologia Biblica: Maria, di Pedron Lino

22 settembre 2018

V MARIA “PROFETICAMENTE ADOMBRATA” NELL’ANTICO TESTAMENTO
1. Is 7,14: CONTESTO ORIGINALE
La giovane donna (ebr. ‘almah) cui accenna il profeta è Abi moglie di Acaz, re di Giuda. Il figlio che darà alla luce è Ezechia, chiamato col nome augurale Emmanuele, cioè Dio con noi: un titolo che suonava come promessa nelle circostanze critiche del momento. E Dio dimostrerà realmente di essere con il suo popolo (Is 8,10): grazie a Ezechia la casa di Davide non si estinguerà.

(more…)

Annunci

Teologia Biblica: Maria, di Pedron Lino

21 settembre 2018

IV DA ISRAELE POPOLO DELLA “MEMORIA” A MARIA CHE “CONSERVA TUTTO NEL CUORE”
E sua madre conservava tutte queste cose nel suo cuore (Lc 2,51): questo celebre ritornello del vangelo di Luca ci rivela quanto Maria avesse fatto propria la spiritualità del popolo di Israele.
1. LA “MEMORIA” NELL’AT
Lungo tutto l’AT si fa obbligo al popolo eletto di ricordare e meditare nel proprio cuore quanto Dio ha fatto in suo favore: Guardati e guardati bene dal dimenticare le cose che i tuoi occhi hanno viste; non ti sfuggano dal cuore, per tutto il tempo della tua vita. Le insegnerai anche ai tuoi figli e ai figli dei tuoi figli. Ricordati… interroga i tempi antichi… Guardatevi dal dimenticare l’alleanza del Signore vostro Dio… (Dt 4,9-10.23.32).
Il memoriale cui deve applicarsi ogni pio israelita corrisponde all’intera storia della salvezza dal giorno in cui Dio creò l’uomo sulla terra (Dt 4,32). Nulla di quanto il Signore ha fatto in favore del suo popolo deve essere dimenticato. La tradizione biblica definisce come sapiente la persona che ricorda, che custodisce nel suo cuore gli innumerevoli gesti di salvezza operati dal Signore (cfr. Sir 44,1-50,21; 50,27.28; Gdt 8,26-29).
La memoria di cui si parla nella Bibbia ha sempre un senso dinamico. Non è accademica, libresca, nozionistica. Essa guarda al passato per comprendere meglio il presente. Dio si è rivelato negli eventi trascorsi della storia di Israele. Per cui ritornare con la mente a quei fatti significa conoscere sempre meglio chi è il Signore e qual è la sua volontà per il tempo presente. Tutto scaturisce da questa convinzione: ciò che il Signore ha operato in passato è garanzia che egli farà altrettanto nel presente e nel futuro, perché il suo amore è immutabile. La fede nell’avvenire proviene da quanto si verificò nei tempi passati (Filone, Vita di Mosè II, 288).
La memoria privilegiata è sempre quella dell’esodo dall’Egitto. Come Dio liberò il suo popolo dalla mano del faraone, così lo libererà da ogni altra angustia (Dt 7,17-19) perché il suo amore è eterno (Sal 136).
I padri e i protagonisti della storia di Israele ebbero tante tribolazioni, ma il Signore li soccorse e li liberò. Dice il Sal 22,5-6 (il salmo che Gesù recitò in croce): In te hanno sperato i nostri padri, hanno sperato e tu li hai liberati; a te gridarono e furono salvati, sperando in te non rimasero delusi. Ricordando le numerose liberazioni che Dio aveva compiuto per i padri, Israele consolidava la speranza che Dio avrebbe visitato e redento il suo popolo mediante il Messia (cfr. Lc 1,67-79).

(more…)

Teologia Biblica: Maria, di Pedron Lino

20 settembre 2018

III MARIA PERSONIFICAZIONE DI GERUSALEMME
La città di Gerusalemme, cuore di Israele, prepara la tipologia di Maria almeno sotto due aspetti: come figlia di Sion e come madre universale.
1. FIGLIA DI SION
Origine e senso del titolo
Anche Gerusalemme, città posta sui monti, aveva la sua rocca, chiamata Sion. Su questa sommità il re Salomone (970 ca. – 930 ca.) costruì il tempio e la reggia. All’interno del tempio, precisamente nel santo dei santi, fece trasportare l’arca (1Re 8,1-8). Da allora col nome di Sion si volle indicare soprattutto il monte del tempio (Is 18,7; Ger 26,18; Sal 2,6; 48,2-3). Sion, pertanto, era considerata la zona più sacra di Gerusalemme, perché là dimorava il Signore nella sua casa. Perciò il colle di Sion passò ad indicare tutta Gerusalemme e qualche volta anche l’intero popolo di Israele, in quanto Gerusalemme era il centro religioso e politico della comunità ebraica.
Si deve anche notare che il linguaggio biblico, per designare una nazione o una città e i suoi abitanti, usa l’espressione figlia, seguita dal nome della rispettiva terra o località: figlia di Babilonia (Sal 137,8), figlia di Edom (Lam 4,21), figlia d’Egitto (Ger 46,11)… Così l’espressione figlia di Sion significa la città di Gerusalemme e quanti dimorano tra le sue mura (2Re 19,21; ecc.), oppure il suolo e il popolo di Israele (Sof 3,14, Lam 2,1).
Vi sono tre celebri oracoli dei profeti Zaccaria (2,14-15; 9,9-10), Sofonia (3,14-17) e Gioele (2,21-27) in cui la figlia di Sion è invitata a gioire intensamente. Il motivo di tanta letizia è che il suo Dio abita in mezzo ad essa; perciò non deve temere: il Signore, infatti, è il suo re e il suo salvatore. Con queste parole i profeti citati rivelavano ai loro fratelli lo stato di felicità che sarebbe seguito alla desolazione dell’esilio babilonese.
Applicazione mariana
Secondo molti esegeti odierni, nelle parole dell’angelo Gabriele a Maria, vi è l’eco abbastanza distinta del messaggio che i profeti sopra citati rivolgevano alla figlia di Sion. Anche Maria, infatti è invitata a rallegrarsi (Rallegrati, o piena di grazia!) e a non temere perché il Figlio di Dio prenderà dimora in lei facendo del suo grembo il nuovo tempio. Egli sarà re e salvatore della casa di Giacobbe, che è la Chiesa (cfr. Lc 1,28-33; 3,11).
In altre parole: Luca applica a Maria le profezie che Zaccaria, Sofonia e Gioele indirizzavano alla figlia di Sion. Mediante questo procedimento letterario egli intende identificare Maria con la figlia di Sion, cioè con Gerusalemme e tutto il popolo di Israele, erede delle promesse di salvezza.
La vergine di Nazaret, nella sua persona individua, sarebbe quindi la rappresentante del resto di Israele, cioè di questo popolo umile e povero che confida nel Signore (cfr. Sof 2,12-13). L’antico Israele, da secoli in cammino verso il messia redentore, si realizza perfettamente in questa sua figlia. Maria è il fiore di Israele.

(more…)

Storia dell’Ave Maria

19 settembre 2018

 

In occasione di una sua apparizione a Santa Matilde la Madonna disse le seguenti parole: “Figlia mia, desidero che tu sappia che nessuno mi può fare un piacere più grande di quello di dire la salutazione con cui la più Adorabile Trinità mi ha elevato alla dignità di Madre di Dio. Per mezzo della parola Ave (vedi il nome EVA) ho impara­to che il Suo infinito potere mi aveva preservato da tutti i peccati e la con­seguente miseria a cui la prima donna era andata soggetta”.

(more…)

Teologia Biblica: Maria, di Pedron Lino

19 settembre 2018

II MARIA ARCA DELLA NUOVA ALLEANZA
1. ALLEANZA E ARCA NELL’ANTICO TESTAMENTO
Le tradizioni dell’AT associano strettamente la nozione di alleanza a quella di arca. Infatti appena fu conclusa l’alleanza fra Dio e il popolo di Israele al monte Sinai, il Signore diede quest’ordine: Essi mi faranno un santuario ed io abiterò in mezzo a loro (Es 25,8). Gli israeliti allora eressero la tenda del convegno e all’interno di essa, per ordine del Signore, collocarono l’arca dell’alleanza. Essa aveva la forma di un cofano rettangolare fatto con legno di acacia; misurava all’incirca cm. 112 di lunghezza e 66 di larghezza e di altezza (Es 25,10).
Dentro quest’arca erano custodite le due tavole dei comandamenti dati da Dio a Mosè sul Sinai come documento-base che avrebbe regolato l’alleanza (Es 25,16,31,18; Dt 10,1-5). In questo modo l’arca divenne il segno sensibile della presenza di Dio in mezzo al suo popolo: Stabilirò la mia dimora presso di voi, sarò il vostro Dio e voi sarete il mio popolo (Lv 26,11).
Per rappresentare questa dimora di Dio in mezzo al suo popolo (la shekinàh), i libri dell’AT impiegano spesso l’immagine della nube. Con l’uso di questo elemento figurativo-simbolico, essi parlano di Dio che scende ad abitare sul monte Sinai (Es 24,16), nella tenda del convegno (Es 40,34-35) e, infine, nel santo dei santi del tempio di Gerusalemme (1Re 8,10-12; 2Cr 5,13). Qui l’arca ebbe sistemazione definitiva, dopo l’insediamento d’Israele in Palestina.

(more…)

Teologia Biblica: Maria,di Pedron Lino

18 settembre 2018

MARIA NELL’ANTICO TESTAMENTO
La persona e la missione di Maria, madre di Gesù, sono state prefigurate in vari modi nell’AT. Per verificare questa affermazione prenderemo come guida gli autori del NT. Essi, infatti, per primi hanno intravisto la figura della Vergine nelle persone e nelle istituzioni dell’antica alleanza.
Adottando questo criterio di lettura si ottengono molti risultati, e tutti convergono nel considerare Maria come il compimento d’Israele in cammino verso il messia redentore.
In questa breve esposizione metteremo in luce il modo col quale Matteo, Luca e Giovanni hanno riletto in chiave mariana diverse pagine dell’AT.

(more…)

Preghiera del giorno: Coroncina dell’Addolorata

15 settembre 2018

 

1.Vergine Addolorata, nel meditare le parole che ti disse il santo vecchio Simeone nella presentazione al Tempio del tuo Figlio Gesù: “Ed anche a te una spada trafiggerà I’anima” (Lc 2,35) fa’ che io comprenda il tuo dolore ed ottienimi di saper sempre compatire quanti soffrono nell’anima e nel corpo.
Ave Maria…
Santa Madre, deh voi fate, che le piaghe del Signore, siano impresse nel mio cuore…

2.Vergine Addolorata, allorché Erode ordinò la strage dei bambini per uccidere anche il tuo Figlio Gesù quanto dolore provasti nel tuo cuore di madre per tante morti innocenti. Ottieni a questa umanità di saper rispettare, favorire, promuovere la vita dal concepimento alla morte naturale.
Ave Maria…
Santa Madre, deh voi fate, che le piaghe del Signore, siano impresse nel mio cuore…

(more…)

Liturgia della Beata Vergine Maria Addolorata

15 settembre 2018

15 SETTEMBRE
BEATA MARIA VERGINE ADDOLORATA
Memoria

LETTURE: Eb 5, 7-9; Sal 30; Gv 19, 25-27

La devozione ai dolori di Maria fu assai prima popolare che liturgica, diffusa particolarmente dai Serviti e dai Passionisti (cf 17 febbraio e 19 ottobre), e contempla i sette momenti messi in rilievo dai Vangeli. Fu papa Pio VII, che in ricordo delle sofferenze inflitte da Napoleone alla Chiesa nel suo capo, introdusse nella liturgia la celebrazione dei dolori di Maria. La compartecipazione dolorosa della Madre del Salvatore alla sua opera di salvezza (Lc 2,33-35) è testimoniata nell’ora della croce da Giovanni che l’ha ricevuta in Madre (Gv 19,25.27). Attualmente, questa memoria dei dolori di Maria si concentra meglio su lei, la Addolorata, e sul sacrificio di Cristo, che lei stessa offre con lui al Padre. E il gesto in cui la ritrae l’arte raffigurandola nella «Pietà», espressione dei «martirio» intimo della Madre del Crocifisso.

La Madre di Gesù stava presso la croce

Dai «Discorsi» di san Bernardo, abate (Disc. nella domenica fra l’ottava dell’Assunzione 14-15; Opera omnia, ed. Cisterc. 5 [1968] 273-274)
Il martirio della Vergine viene celebrato tanto nella profezia di Simeone, quanto nella storia stessa della passione del Signore. Egli è posto, dice del bambino Gesù il santo vegliardo, quale segno di contraddizione, e una spada, dice poi rivolgendosi a Maria, trapasserà la tua stessa anima (cfr. Lc 2, 34-35).
Una spada ha trapassato veramente la tua anima, o santa Madre nostra! Del resto non avrebbe raggiunto la carne del Figlio se non passando per l’anima della Madre. Certamente dopo che il tuo Gesù, che era di tutti, ma specialmente tuo, era spirato, la lancia crudele, non poté arrivare alla sua anima. Quando, infatti, non rispettando neppure la sua morte, gli aprì il costato, ormai non poteva più recare alcun danno al Figlio tuo. Ma a te sì. A te trapassò l’anima. L’anima di lui non era più là, ma la tua non se ne poteva assolutamente staccare.
Perciò la forza del dolore trapassò la tua anima, e così non senza ragione ti possiamo chiamare più che martire, perché in te la partecipazione alla passione del Figlio, superò di molto, nell’intensità, le sofferenze fisiche del martirio.
Non fu forse per te più che una spada quella parola che davvero trapassò l’anima ed arrivò fino a dividere anima e spirito? Ti fu detto infatti: «Donna, ecco il tuo figlio» (Gv 19, 26). Quale scambio! Ti viene dato Giovanni al posto di Gesù, il servo al posto del Signore, il discepolo al posto del maestro, il figlio di Zebedeo al posto del Figlio di Dio, un semplice uomo al posto del Dio vero. Come l’ascolto di queste parole non avrebbe trapassato la tua anima tanto sensibile, quando il solo ricordo riesce a spezzare anche i nostri cuori, che pure sono di pietra e di ferro?
Non meravigliatevi, o fratelli, quando si dice che Maria è stata martire nello spirito. Si meravigli piuttosto colui che non ricorda d’aver sentito Paolo includere tra le più grandi colpe dei pagani che essi furono privi di affetto. Questa colpa è stata ben lontana dal cuore di Maria, e sia ben lontana anche da quello dei suoi umili devoti.
Qualcuno potrebbe forse obiettare: Ma non sapeva essa in antecedenza che Gesù sarebbe morto? Certo. Non era forse certa che sarebbe ben presto risorto? Senza dubbio e con la più ferma fiducia. E nonostante ciò soffrì quando fu crocifisso? Sicuramente e in modo veramente terribile. Del resto chi sei mai tu, fratello, e quale strano genere di sapienza è il tuo, se ti meravigli della solidarietà nel dolore della Madre col Figlio, più che del dolore del Figlio stesso di Maria? Egli ha potuto morire anche nel corpo, e questa non ha potuto morire con lui nel suo cuore? Nel Figlio operò l’amore superiore a ogni altro amore. Nella Madre operò l’amore, al quale dopo quello di Cristo nessuno altro amore si può paragonare.

(more…)

Pensiero Notturno : L’Immacolata Concezione

13 settembre 2018

Perché Dio ha stabilito che Maria fosse concepita senza peccato?

(more…)

Liturgia del Santissimo Nome di Maria (memoria facoltativa)

12 settembre 2018

12 SETTEMBRE
SANTISSIMO NOME DI MARIA

(Memoria facoltativa)

LETTURE: Is 66,10-14c; Sal Gdt 13,18-20; Lc 1,41b-55

La festa del santo nome di Maria fu concessa da Roma, nel 1513, ad una diocesi della Spagna, Cuenca. Soppressa da san Pio V, fu ripristinata da Sisto V e poi estesa nel 1671 al Regno di Napoli e a Milano. Il 12 settembre 1683, avendo Giovanni III Sobieski coi suoi Polacchi vinto i Turchi che assediavano Vienna e minacciavano la cristianità, il Beato Innocenzo XI, in rendimento di grazie, estese la festa alla Chiesa universale e la fissò alla domenica fra l’Ottava della Natività. Il santo Papa Pio X la riportò al 12 settembre.
Martirologio Romano: Santissimo Nome della beata Vergine Maria: in questo giorno si rievoca l’ineffabile amore della Madre di Dio verso il suo santissimo Figlio ed è proposta ai fedeli la figura della Madre del Redentore perché sia devotamente invocata.
Nella storia dell’esegesi ci sono state diverse interpretazioni del significato del nome di Maria:

1) “AMAREZZA”
questo significato è stato dato da alcuni rabbini: fanno derivare il nome MIRYAM dalla radice MRR = in ebraico “essere amaro”. Questi rabbini sotengono che Maria, sorella di Mosè, fu chiamata così perchè, quando nacque, il Faraone cominciò a rendere amara la vita degli Israeliti , e prese la decisione di uccidere i bambini ebrei.
Questa interpretazione può essere accettata da noi Cristiani pensando quanto dolore e quanta amarezza ha patito Maria nel corredimerci:
[Lam. 1,12] Voi tutti che passate per la via, considerate e osservate se c’è un dolore simile al mio dolore…
Inoltre il diavolo, di cui il Faraone è figura, fa guerra alla stirpe della donna, rendendo amara la vita ai veri devoti di Maria, che, per altro, nulla temono, protetti dalla loro Regina.

2) “MAESTRA E SIGNORA DEL MARE”
Secondo questa interpretazione il nome di Maria deriverebbe da MOREH (ebr. Maestra-Signora) + YAM (= mare): come Maria, la sorella di Mosè, fu maestra delle donne ebree nel passaggio del Mar Rosso e Maestra nel canto di Vittoria (cf Es 15,20), cosi` “Maria è la Maestra e la Signora del mare di questo secolo, che Ella ci fa attraversare conducendoci al cielo” (S.Ambrogio, Exhort. ad Virgines)
Altri autori antichi che suggeriscono questa interpretazione: Filone, S. Girolamo, S. Epifanio.
Questo parallelo tipologico tra Maria sorella di Mosè e Maria, madre di Dio, è ripreso da Ps. Agostino, che chiama Maria “tympanistria nostra” (Maria sorella di Mosè e la suonatrice di timpano degli Ebrei, Maria SS. è la tympanistria nostra, cioè dei Cristiani: il cantico di Mose` del N.T sarebbe il Magnificat, cantato appunto da Maria: questa interpretazione è sostenuta oggi dal P. Le Deaut, uno dei più grandi conoscitori delle letteratura tergumica ed ebraica in genere: secondo questo autore, S. Luca avrebbe fatto volontariamente questo parallelismo.

3) “ILLUMINATRICE, STELLA DEL MARE”
Secondo questa interpretazione il nome di Maria deriverebbe da: prefisso nominale (o participiale) M + ‘OR (ebr.= luce) + YAM (= mare): Così S. Gregorio Taumaturgo, S. Isidoro, S. Girolamo (insieme alla precedente)
Alcuni autori ritengono che S. Girolamo in realtà non abbia interpretato il nome come “stella del mare”, ma come “stilla maris”, cioè: goccia del mare.
La presenza della radice di “mare” nel nome di Maria, ha suggerito diverse interpretazioni e/paragoni di Maria con il “mare”:
Pietro di Celles (+1183) Maria = “mare di grazie”: di qui Montfort riprende: “Dio Padre ha radunato tutte le acque e le ha chiamate mare, ha radunato tutte le grazie e le ha chiamate Maria” (Vera Devozione, 23).
Qohelet 1,7: “tutti i fiumi entrano nel mare”; S. Bonaventura sostiene che tutte le grazie (= tutti i fiumi) che hanno avuto gli angeli, gli apostoli, i martiri, i confessori, le vergini, sono “confluite” in Maria, il mare di grazie.
S.Brigida: “ecco perchè il nome di Maria è soave per gli angeli e terribile per i demoni”
————-
Ave maris stella, Dei Mater alma, atque semper virgo, felix coeli porta…
Questo inno sembra una meditazione sul nome di Maria, in rapporto a Maria sorella di Mosè:
“Ave maris stella” (cf significato 3); “Dei Mater ALMA atque semper virgo”: Maria, sorella di Mosè, viene chiamata in Es 2,8, `ALMAH = “vergine” e, etimologicamente “nascosta”; “felix coeli porta”, cioe` “maestra del mare” di questo secolo che Ella ci fa attraversare (cf. significato 2)
—————

4) PIOGGIA STAGIONALE
Secondo questa interpretazione il nome di Maria deriverebbe da MOREH (ebr. PRIMA PIOGGIA STAGIONALE)
Maria e` considerata come Colei che manda dal cielo una “pioggia di grazia” e “pioggia di grazia essa stessa”.
Questa interpretazione, che C. A Lapide attribuisce a Pagninus, viene in parte ripresa da S. Luigi di Montfort nella Preghiera Infuocata: commentando Ps. 67:10 “pluviam voluntariam elevasti Deus, hereditatem tuam laborantem tu confortasti” (Una pioggia abbondante o Dio mettesti da parte per la tua eredità), il Montfort dice:
“[P.I. 20] Che cos’è, Signore, questa pioggia abbondante che hai separata e scelta per rinvigorire la tua eredità esausta? Non sono forse questi santi missionari, figli di Maria tua sposa, che tu devi scegliere e radunare per il bene della tua Chiesa così indebolita e macchiata dai peccati dei suoi figli?”
Maria, pioggia di grazie, formerà e manderà sulla terra una pioggia di missionari.

5) ALTEZZA
Secondo questa interpretazione il nome di Maria deriverebbe da MAROM (ebr. ALTEZZA, EXCELSIS): questa ipotesi è sostenuta, tra gli antichi dal Caninius, e, tra i moderni, da VOGT, soprattutto in base alle recenti scoperte dei testi ugaritici, che hanno permesso la comprensione di molte radici ebraiche.
Luca 1:78 per viscera misericordiae Dei nostri in quibus visitavit nos oriens EX ALTO
questo versetto, in base al testo greco e alla retroversione in ebraico, può essere tradotto:
ci ha visitati dall’alto un sole che sorge: Cristo è il sole che sorge che viene dall’alto (il Padre)
oppure
ci ha visitati un sole che sorge “dall’alto” = da Maria

***
Di tutti queste ipotesi, qual è quella giusta? forse la Provvidenza ci ha lasciato nel dubbio perchè nel nome di Maria possiamo trovare nel contempo tutti i significati che l’analogia della fede ci suggerisce.

Autore: Don Alfredo Morselli

(more…)

Maria a Medjugorje, messaggio del 2 Settembre 2018 a Mirjana

2 settembre 2018

 

“Cari figli, le mie parole sono semplici ma colme di amore materno e preoccupazione. Figli miei, sopra di voi si allargano sempre più le ombre delle tenebre e dell’inganno, io vi chiamo verso la luce e la verità, io vi chiamo verso mio Figlio. Solo Lui può convertire la disperazione e il dolore in pace e serenità, solo Lui può dare speranza nei dolori più profondi. Mio Figlio è la vita del mondo, più lo conoscete, più vi avvicinate a Lui e più lo amerete perché mio Figlio è amore, e l’amore cambia tutto. Lui rende meraviglioso anche ciò che senza amore vi sembra insignificante. Perciò nuovamente vi dico che dovete amare molto se desiderate crescere spiritualmente. Lo so, apostoli del mio amore, che non è sempre facile, però, figli miei, anche le strade dolorose sono vie che portano alla crescita spirituale, alla fede e a mio Figlio. Figli miei, pregate, pensate a mio Figlio, durante tutti i momenti della giornata elevate la vostra anima a Lui e io raccoglierò le vostre preghiere come fiori dal giardino più bello e le regalerò a mio Figlio. Siate realmente apostoli del mio amore, porgete a tutti l’amore di mio Figlio, siate giardini con i fiori più belli. Con la preghiera aiutate i vostri pastori perché possano essere padri spirituali colmi d’amore verso tutti gli uomini. Vi ringrazio. ”

La Chiesa guarda con favore, ma non si è ancora espressa ufficialmente sui fatti di Medjugorje

Maria a Medjugorje, messaggio del 25 Agosto 2018

27 agosto 2018

“Cari figli! Questo è tempo di grazia. Figlioli, pregate di più, parlate di meno e lasciate che Dio vi guidi sulla via della conversione. Io sono con voi e vi amo con il mio amore materno. Grazie per aver risposto alla mia chiamata. ”

La Chiesa guarda con favore, ma non si è ancora espressa ufficialmente sui fatti di Medjugorje

Liturgia della BeataVergine Maria Regina

21 agosto 2018

22 AGOSTO
BEATA VERGINE MARIA REGINA
Memoria

LETTURE: Is 9,1-6; Sal 112 (113); Lc 1,26-38

La celebrazione di Maria Regina fu istituita da Pio XII nel 1955 per il 31 maggio; il rinnovamento liturgico voluto dal Concilio la pone a complemento della solennità dell’Assunta, perché formano un unico mistero. « L’immacolata Vergine…, finito il corso della sua vita terrena, fu assunta alla celeste gloria col suo corpo e con la sua anima, e dal Signore esaltata come Regina dell’universo, perché fosse più pienamente conformata al Figlio suo, il Signore dei dominanti, il vincitore del peccato e della morte » (LG 59). La regalità messianica è lo stato a cui sono destinati tutti i cristiani. Maria per prima e più di tutti realizza in sé la promessa di Gesù: « Per voi, che avete perseverato con me nelle mie prove, io preparo un regno, come il Padre l’ha preparato per me, perché possiate mangiare e bere alla mia mensa nel mio regno, e siederete in trono a giudicare le dodici tribù di Israele » (Lc 22,28.30).

Regina del mondo e della pace
Dalle «Omelie» di sant’Amedeo di Losanna, vescovo
(Om. 7; SC 72, 188. 190. 192. 200)
La santa Vergine Maria fu assunta in cielo. Ma il suo nome ammirabile rifulse su tutta la terra anche indipendentemente da questo singolare evento, e la sua gloria immortale si irradiò in ogni luogo prima ancora che fosse esaltata sopra i cieli. Era conveniente, infatti, anche per l’onore del suo Figlio, che la Vergine Madre regnasse dapprima in terra e così alla fine ricevesse la gloria nei cieli. Era giusto che la sua santità e la sua grandezza andassero crescendo quaggiù, passando di virtù in virtù e di splendore in splendore per opera dello Spirito Santo, fino a raggiungere il termine massimo al momento della sua entrata nella dimora superna. Perciò quando era qui con il corpo, pregustava le primizie del regno futuro, ora innalzandosi fino a Dio, ora scendendo verso i fratelli mediante l’amore. Fu onorata dagli angeli e venerata dagli uomini. Le stava accanto Gabriele con gli angeli e le rendeva servizio, con gli apostoli, Giovanni, ben felice che a lui, vergine, fosse stata affidata presso la croce la Vergine Madre. Quelli erano lieti di vedere in lei la Regina, questi la Signora, e sia gli uni che gli altri la circondavano di pio e devoto affetto.
Abitava nel sublime palazzo della santità, godeva della massima abbondanza dei favori divini, e sul popolo credente e assetato faceva scendere la pioggia delle grazie, lei che nella ricchezza della grazia aveva superato tutte le creature.
Conferiva la salute fisica e la medicina spirituale, aveva il potere di risuscitare dalla morte i corpi e le anime. Chi mai si partì da lei o malato, o triste, o digiuno dei misteri celesti? Chi non ritornò a casa sua lieto e contento dopo d’aver ottenuto dalla Madre del Signore, Maria, quello che voleva?
Maria era la sposa ricca di gioielli spirituali, la madre dell’unico Sposo, la fonte di ogni dolcezza, la delizia dei giardini spirituali e la sorgente della acque vive e vivificanti che discendono dal Libano divino, dal monte Sion fino ai popoli stranieri sparsi qua e là. Ella faceva scendere fiumi di pace e grazia. Perciò mentre la Vergine delle vergini veniva assunta in cielo da Dio e dal Figlio suo, re dei re, tra l’esultanza degli angeli, il giubilo degli arcangeli e le acclamazioni festose del cielo, si compì la profezia del salmista che dice al Signore: «Sta la regina alla tua destra in veste tessuta d’oro, in abiti trapunti e ricamati» (Sal 44, 10 volg.)

(more…)

Pensiero Notturno: L’imitazione di Maria

20 agosto 2018

Ho sempre cercato di essere come Maria, ma non sempre ho avuto successo, e di questo mi rammaricavo molto; poi un giorno,  durante la recita del rosario di Santa Brigida, ho capito che per quanto io possa cercare di assomigliare a Maria io non potrò mai essere identica a Lei, perché un’Imitazione è la copia perfetta o quasi dell’originale .

(more…)

Maria a Medjugorje, messaggio del 25 luglio 2018

26 luglio 2018

Cari figli! Dio mi ha chiamata per condurvi a Lui, perché Lui è la vostra forza. Perciò vi invito a pregarLo e a fidarvi di Lui, perché Lui è il vostro rifugio da ogni male che sta in agguato e porta le anime lontano dalla grazia e dalla gioia alla quale siete chiamati. Figlioli vivete il Paradiso qui sulla terra affinché stiate bene e i comandamenti di Dio siano la luce sul vostro cammino. Io sono con voi e vi amo tutti con il mio amore materno. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”. ”

La Chiesa guarda con favore, ma non si è ancora espressa ufficialmente sui fatti di Medjugorje

Maria a Medjugorje , messaggio del 2 Luglio 2018 a Mirjana

5 luglio 2018

“Cari figli, sono Madre di tutti voi e perciò non abbiate paura perché io sento le vostre preghiere, so che mi cercate e perciò prego mio Figlio per voi; mio Figlio che è in unione con il Padre Celeste e lo Spirito Consolatore, mio Figlio che guida le anime nel Regno da dove è venuto, che è il Regno della pace e della luce. Figli miei, vi è stata lasciata la libertà di scegliere, perciò io come Madre vi prego di scegliere la libertà per il bene, e con l’animo puro e semplice comprendete, anche se qualche volta non comprendete tutte le parole, dentro di voi intuite cos’è la verità. Figli miei, non perdete la verità e la vita veritiera per seguire le menzogne. Con la vita veritiera il Regno Celeste entra nei vostri cuori, è il Regno dell’amore, della pace e della concordia. In quel Regno, figli miei, non ci sarà l’egoismo ad allontanarvi da mio Figlio, ci sarà l’amore e la comprensione per il vostro prossimo. Perciò ricordate, nuovamente vi ripeto, pregare significa amare gli altri, amare il prossimo, donarsi a loro; amate e donate in mio Figlio, sarà allora che Lui opererà in voi e per voi. Figli miei, costantemente pensate a mio Figlio, amatelo senza misura e allora avrete la vita veritiera, che sarà per l’eternità. Vi ringrazio Apostoli del mio amore. ”

La Chiesa guarda con favore , ma non si è ancora espressa ufficialmente sui fatti di Medjugorje

Maria a Medjugorje , messaggio del 2 Giugno 2018 a Mirjana

3 giugno 2018

Cari figli, vi invito ad accogliere con semplicità di cuore le mie parole, che vi dico come Madre affinché vi incamminiate sulla via della luce piena, della purezza, dell’amore unico di mio Figlio, uomo e Dio. Una gioia, una luce indescrivibile con parole umane penetrerà nella vostra anima, e verrete afferrati dalla pace e dall’amore di mio Figlio. Desidero questo per tutti i miei figli. Perciò voi, apostoli del mio amore, voi che sapete amare e perdonare, voi che non giudicate, voi che io esorto, siate un esempio per tutti quelli che non percorrono la via della luce e dell’amore o che hanno deviato da essa. Con la vostra vita mostrate loro la verità, mostrate loro l’amore, poiché l’amore supera tutte le difficoltà, e tutti i miei figli sono assetati d’amore. La vostra comunione nell’amore è un dono per mio Figlio e per me. Ma, figli miei, ricordate che amare vuol dire sia voler bene al prossimo che desiderare la conversione della sua anima. Mentre vi guardo riuniti attorno a me, il mio Cuore è triste perché vedo così poco amore fraterno, amore misericordioso. Figli miei, l’Eucaristia, mio Figlio vivo in mezzo a voi, e le sue parole vi aiuteranno a comprendere. La sua Parola, infatti, è vita, la sua Parola fa sì che l’anima respiri, la sua Parola vi fa conoscere l’amore. Cari figli, vi prego nuovamente, come Madre che vuol bene ai suoi figli: amate i vostri pastori, pregate per loro. Vi ringrazio!

La Chiesa guarda con favore, ma non si è ancora espressa ufficialmente sui fatti di Medjugorje

Maria a Medjugorje , messaggio del 25 Maggio 2018

28 maggio 2018

“Cari figli! In questo tempo inquieto vi invito ad avere più fiducia in Dio che è il Padre vostro nei cieli e che mi ha mandato per condurvi a Lui. Voi, aprite i vostri cuori ai doni che Lui desidera darvi e nel silenzio del cuore adorate mio Figlio Gesù, che ha dato la Sua vita affinché viviate nell’eternità dove desidera condurvi. La vostra speranza sia la gioia dell’incontro con l’Altissimo nella vita quotidiana. Per questo vi invito: non trascurate la preghiera perché la preghiera fa miracoli. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”. ”

La Chiesa guarda con favore, ma non si è ancora espressa ufficialmente sui fatti di Medjugorje

Maria a Medjugorje, messaggio del 2 Maggio 2018 a Mirjana

3 maggio 2018

Cari figli,

mio Figlio, è luce d’amore, tutto ciò che ha fatto e fa, l’ha fatto per amore. Così anche voi, figli miei, quando vivete nell’amore e amate il vostro prossimo, fate la volontà di mio Figlio.
Apostoli del mio amore, rendetevi piccoli, aprite i vostri cuori puri a mio Figlio affinché possa operare per mezzo di voi. Con l’aiuto della fede riempitevi di amore, figli miei, non dimenticate che l’Eucarestia è il cuore della fede: è mio Figlio che vi nutre con il suo Corpo e vi fortifica con il suo Sangue; è il miracolo dell’amore; è mio Figlio che sempre nuovamente viene vivo per rinnovare le anime.
Figli miei, vivendo nell’amore compite la volontà di mio Figlio e Lui vive in voi.
Figli miei, il mio desiderio materno è che lo amiate sempre di più. Lui vi chiama con il Suo amore, vi dona l’Amore perché lo diffondiate a tutti coloro che vi circondano.
Per il suo Amore sono con voi come Madre affinché vi dica parole d’amore e di speranza, affinché vi dica parole di vita eterna che vincono sul tempo e sulla morte, affinché vi inviti ad essere miei apostoli d’amore.
Vi ringrazio

La Chiesa guarda con favore, ma non si è ancora espressa ufficialmente sui fatti di Medjugorje

Maria a Medjugorje , messaggio del 25 Aprile 2018

26 aprile 2018

“Cari figli! Anche oggi vi invito a vivere con Gesù la vostra nuova vita. Che il Risorto vi doni la forza affinché siate sempre forti nelle prove della vita e fedeli e perseveranti nella preghiera, perché Gesù vi ha salvati con le Sue ferite e con la Sua resurrezione vi ha dato una vita nuova. Pregate, figlioli e non perdete la speranza. Nei vostri cuori ci siano gioia e pace, testimoniate la gioia di essere miei. Io sono con voi e vi amo tutti con il mio amore materno. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”. ”

la Chiesa guarda con favore, ma non si è ancora espressa ufficialmente sui fatti di Medjugorje

Video del Messaggio di medjugorje del 2 Aprile 2018

26 aprile 2018

La Chiesa guarda con favore , ma non si è ancora espressa ufficialmente sui fatti di Medjugorje

Maria a Medjugorje, messaggio del 2 Aprile 2018 a Mirjana

9 aprile 2018

Cari figli,

con grande amore del Padre Celeste, sono con voi come Madre vostra e voi con Me come miei figli, come apostoli del mio amore che continuamente raduno attorno a Me. Figli miei voi siete coloro che con la preghiera vi dovete dare completamente a Mio Figlio, che non viviate più voi ma Mio Figlio in voi. Così tutti coloro che non conoscono Mio Figlio lo vedano in voi e lo desiderano conoscere. Pregate che in voi vedano sicura umiltà e bontà, prontezza nel servire gli altri. Che in voi vedano che con cuore vivete la chiamata terrena in comunione con Mio Figlio. Che in voi vedano dolcezza e amore verso Mio figlio come verso i loro fratelli e sorelle. Apostoli del Mio Amore dovete pregare molto, purificare i vostri cuori perchè voi per primi camminiate sulla strada di Mio Figlio, perchè voi siate giusti, uniti alla Giustizia di Mio Figlio. Figli miei come miei apostoli dovete essere uniti nella comunione di mio Figlio perchè i miei figli che non conoscono il mio Figlio riconoscono la comunione dell’Amore e desiderano camminare sulla strada della vita, in quella di Mio Figlio. Vi ringrazio

La Chiesa guarda con favore, ma non si è ancora espressa ufficialmente sui fatti di Medjugorje

Preghiera della Sera: Novena della Madonna delle Spine ( Nono giorno)

31 marzo 2018

O Maria, “in cielo glorificata ormai nel corpo e nell’anima, brilla sempre innanzi al peregrinante popolo di Dio quale segno di sicura speranza e di consolazione, fino a quando non verrà il giorno del Signore” (LG 68).

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte.

Madonna delle Spine Prega per noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio, affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

(more…)

Preghiera della Sera : Novena alla Madonna delle Spine ( Ottavo giorno)

29 marzo 2018

Tu, o Madre, “assunta in cielo non hai deposto la tua funzione di salvezza, ma con la tua molteplice intercessione continui ad ottenerci le grazie della salvezza eterna” (LG 62).
La tua “materna carità” si prenda cura dei fratelli del Figlio tuo ancora peregrinanti e posti in mezzo a pericoli e affanni, fino a che non siano condotti alla patria beata” (LG 62).

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte.

Madonna delle Spine Prega per noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio, affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

(more…)

Maria a Medjugorje , messaggio del 25 Marzo 2018

29 marzo 2018

Cari figli! Vi invito a stare con me nella preghiera, in questo tempo di grazia, in cui le tenebre lottano contro la luce. Figlioli, pregate, confessatevi ed iniziate una vita nuova nella grazia. Decidetevi per Dio e Lui vi guiderà verso la santità e la croce sarà per voi segno di vittoria e di speranza. Siate fieri di essere battezzati e siate grati nel vostro cuore di far parte del piano di Dio. Grazie per aver risposto alla mia chiamata”. ”

La Chiesa guarda con favore, ma non si è ancora espressa ufficialmente sui fatti di Medjugorje

Preghiera della Sera: Novena alla Madonna delle Spine ( Settimo giorno)

21 marzo 2018

Tu, o Madre, che “cooperasti in modo tutto speciale all’opera del Salvatore, con l’obbedienza, la fede, la speranza e l’ardente carità, per restaurare la vita soprannaturale nelle anime” (LG 61), accendi in noi un amore sincero e un vivo attaccamento alla volontà di Dio.

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte.

Madonna delle Spine Prega per noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio, affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

(more…)

Preghiera della Sera : Novena alla Madonna delle Spine (Sesto giorno)

19 marzo 2018


O Madre, Tu che sei stata “assunta al cielo in anima e corpo, e dal Signore esaltata quale Regina dell’universo” (LG 59), ottieni a noi, tuoi figli, di giungere al porto sicuro della salvezza.

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte.

Madonna delle Spine Prega per noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio, affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

(more…)

Preghiera della Sera: Novena alla Madonna delle Spine ( Quinto giorno)

16 marzo 2018

Tu, o Maria, non senza triboli e spine, di cui vediamo il tuo cuore circonfuso e trafitto, “avanzasti nella peregrinazione della fede e serbasti fedelmente la tua unione col Figlio sino alla croce, dove, non senza un disegno divino, te ne stesti (Gv 19,25) soffrendo profondamente col tuo Unigenito e associandoti con animo materno al sacrificio di lui” (LG 58). Ottieni anche a noi, o Madonna delle Spine, di saper soffrire ed offrire, perché la nostra sofferenza è il sale che spesso condisce il nostro vivere quotidiano.

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte.

Madonna delle Spine Prega per noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio, affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose, Il Messaggio di San Damiano ( Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

16 marzo 2018

Da QUi

«IL MESSAGGIO»

6/8/69 ... Pregate, pregate, pregate, offrite, soffrite e tacete. Non lasciatevi rapire dalle tentazioni, perché nel silenzio il demonio non può far niente! Nel silenzio troverete la pace. Nel silenzio vi spargerò grazie. Io sono sempre con voi, vivo con voi, ma dovete ascoltarmi!/ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

Preghiera della Sera: Novena alla Madonna delle Spine ( Quarto giorno)

15 marzo 2018

Noi, o Maria, giustamente ti chiamiamo “tutta santa e immune da ogni macchia di peccato, dallo Spirito Santo quasi plasmata e resa nuova creatura” (LG 56). Ottienici, o Madre, la grazia della misericordia e del perdono di Dio, perché in noi dimori sempre “lo Spirito vivo e la vivezza dello Spirito”.

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte.

Madonna delle Spine Prega per noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio, affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

(more…)

Preghiera della sera: Novena alla Madonna delle Spine (Terzo giorno)

14 marzo 2018

Tu, o Maria, “primeggi tra gli umili ed i poveri del Signore, i quali con fiducia attendono e ricevono da Lui la salvezza” (LG 55). Fa’ che sia sempre forte in noi, umili e poveri, la speranza della liberazione che Gesù ha operato per noi.

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte.

Madonna delle Spine Prega per noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio, affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose.IL Messaggio di San Damiano ( Marzo 1969 , maggio 1970 ) Sintesi

14 marzo 2018

Da Qui

«IL MESSAGGIO»

5/8/69 ... Fate ore di adorazione e (di) riparazione notte e giorno! Nel momento che il nemico trascina le anime… dieci minuti … e basta alzare gli occhi al Cielo. La notte, quando vi svegliate, chiedete pietà (e) misericordia di voi e di tutto il mondo! Fatelo, figliuoli miei, fatelo! Io sarò sempre a fianco a voi, vi darò consigli, sarò, l’Avvocata, sarò Dispensatrice di ogni grazia perché vi voglio in Ciel con Me!/ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

Preghiera della Sera: Novena alla Madonna delle Spine, Primo giorno

12 marzo 2018

O Maria, Tu che, “all’annuncio dell’Angelo accogliesti nel cuore e nel corpo il Verbo di Dio e portasti la vita al mondo” (LG 53), aiutaci ad accogliere sempre nel nostro cuore la buona semente della parola di Dio.

Ave, o Maria, piena di grazia, il Signore è con te. Tu sei benedetta fra le donne e benedetto è il frutto del tuo seno, Gesù. Santa Maria, Madre di Dio, prega per noi peccatori, adesso e nell’ora della nostra morte.

Madonna delle Spine Prega per noi.

Prega per noi, Santa Madre di Dio, affinché siamo fatti degni delle promesse di Cristo.

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose, IL Messaggio di San Damiano ( Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

11 marzo 2018

Da Qui

«IL MESSAGGIO»

18/7/69 … Aggrappatevi a Me che Io tanto amore vi dò! Vi dò tanta fede da superare ogni ostacolo. Siate forti nella fede che le ore si racchiudono (si riducono di numero) (e) i castighi si avvicinano.
Beati quelli che crederanno. Pregate che tutti possano credere … di non aspettare l’ultima ora, che sarà tanto terribile! Avvicinatevi a Gesù!/ …
… In questi giorni, ho convertito tante anime! Ho portato la salvezza, specialmente (a) quelli che sono morti. Gesù li ha chiamati con l’amore, li ha preparati il suo cuore (ha preparato il loro cuore) e (pentiti) si sono presentati al Tribunale di Dio, sereni.
Gesù ha avuto misericordia. Io ero vicino a loro (in veste) d’Avvocata./ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

Madonna Miracolosa delle Rose: Il Messaggio di San Damiano ( Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

9 marzo 2018

Da Qui

«IL MESSAGGIO»

16/7/69 … Riflettete figli miei: su questa terra ci siete per pochi pochissimi (giorni). Verrà il momento che dovrete partire da questa terra in mezzo a una grande terribile prova! Pensate alla vostra anima! Fate un esame di coscienza! Pensate ai vostri genitori che quando entreranno al di là, che troveranno i suoi (loro) figli nel profondo dell’inferno, sarà tanto triste il (loro) dolore!/ …
… Io sono la Mamma del Cielo, la Corredentrice dell’Universo che vengo per salvarvi! Io sono (l’) Avvocata, la Dispensatrice di tutte le grazie e tanto, tanto vi dono specialmente in questi giorni … tante conversioni che farò, tante guarigioni e tanti cuori preparerò al sacerdozio per il Nuovo Regno di Gesù./ …
… Preparatevi, figliuoli, preparatevi con l’anima pura, con Gesù nel cuore … state preparati che verrà quel giorno di grande tristezza che l’Eterno Padre non vuol ritirare la sua potenza, la sua mano! Io tanto piango!
Verrà una notte tanto buia … di oscurità che tutti tremeranno!/ …
… Gesù aspetta. L’Eterno Padre aspetta … aspetta. E’ (già da) tanti anni che vuol mandare il castigo, ma aspetta per salvarvi! Manda Me su questa terra per richiamare i miei figli, (così) che voi possiate ascoltare la mia parola di Madre. Vi prometto, figliuoli miei che, se ascolterete il mio invito di Madre, un giorno sarete in Cielo trionfanti alla destra del Padre!/ …
… Io cammino, cammino lungo le strade, lungo le vie, lungo le valli e i monti e i piani per salvare i miei figli, per portarli al (in) salvo, per liberarli dall’inganno del demonio./…

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

Madonna Miracolosa delle Rose. Il Messaggio di San Damiano ( Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

7 marzo 2018

Da qui

«IL MESSAGGIO»

4/7/69 ... Qua presente c’è (la schiera di) tutti i vostri Angeli Custodi con tutti gli Arcangeli che fanno battaglia sopra il mondo. Gesù li ha mandati su questa terra per il Nuovo Regno./…
… Fate ore di riparazione, (fate) dei sacrifici per la salvezza del mondo (così) che tutti possano tornare pentiti tra le mie braccia! Amatevi! Amatevi! Perdonatevi! Ve lo ripeto, non aspettate che i castighi vengano (per decidervi) a chiedere perdono, che non sarete più in tempo! Che la misericordia di Dio è grande, ma Gesù è anche Giudice./ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

Madonna Miracolosa delle Rose,Il Messaggio di San Daminao( Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

6 marzo 2018

Da Qui

«IL MESSAGGIO»

29/6/69 ... La Chiesa deve trionfare, Gesù deve regnare. Io sono la Madre della Chiesa. 1 miei figli devono tornare pentiti fra le mie braccia! Pregate, pregate, pregate! Ve lo ripeto, figliuoli miei, pregate con l’arma del Rosario! Con Gesù nel cuore tutto vinceremo e tutto avremo. La Chiesa trionferà, Gesù regnerà e il mio Cuore di Madre trionferà sopra tutto il mondo, in mezzo alle lotte, in mezzo alle tempeste/ …
… Gesù è in mezzo a voi, Gesù vi parla, Gesù sorride, Gesù vi benedice. Con la sua potenza, Gesù è tutto misericordia e tutto perdona, anche se l’offendono! Ma il mio Figlio Gesù non vuole che mi calpestiate. Lui perdona se l’offendete, ma se voi offendete Me, se rinnegate Me non perdona!/ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

Preghiera della Sera: Novena alla Madonna delle Lacrime ( Nono giorno)

5 marzo 2018

Commosso dalle tue lacrime, o Madre di misericordia, io vengo oggi a prostrarmi ai tuoi piedi, fiducioso per le tante grazie da te elargite, a te vengo, o Madre di clemenza e di pietà, per aprirti il mio cuore, per versare nel tuo cuore di Madre tutte le mie pene, per unire alle tue sante lacrime tutte le mie lacrime; le lacrime del dolore dei miei peccati e le lacrime dei dolori che mi affliggono.
Riguardale, o Madre cara, con volto benigno e con occhi misericordiosi e per l’amore che porti a Gesù ti prego di consolarmi ed esaudirmi.
Per le tue sante ed innocenti lacrime impetrami dal tuo Figlio Divino il perdono dei miei peccati, una fede viva ed operosa ed anche la grazia che umilmente ti domando…
O Madre mia e fiducia mia, nel tuo Cuore Immacolato e Addolorato io ripongo tutta la mia fiducia.
Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, abbi pietà di me.

Salve Regina…

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose, Il Messaggio di San Damiano (Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

5 marzo 2018

Da Qui

«IL MESSAGGIO»

27/6/69 ... Io vengo notte e giorno qua in mezzo a voi per richiamarvi. Una mamma fa tutto per i suoi figli!/ …
… Venite a sfogarvi con Me, non con quelle persone del mondo! Io tutto vi posso donare. Io ho potenza, ho grazie, ho aiuto, ho misericordia! Perché non ricorrete a Me?/ …
… In questi giorni ricorre la festa degli Apostoli Pietro e Paolo./ … Pregate per i miei apostoli! Pregate tanto! Pregate per Paolo VI che abbia forza a slanciarsi con la parola, con l’amore, (così) da portare l’amore a tutto il mondo … la pace a tutto il mondo (e) richiamare tutti i figli della terra al pentimento./ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

 

Preghiera del giorno: Rosario a Maria che sciolie i nodi ( misteri gaudiosi)

5 marzo 2018

Preghiera della sera : Novena alla Madonna delle Lacrime ( Ottavo giorno)

4 marzo 2018

 

Commosso dalle tue lacrime, o Madre di misericordia, io vengo oggi a prostrarmi ai tuoi piedi, fiducioso per le tante grazie da te elargite, a te vengo, o Madre di clemenza e di pietà, per aprirti il mio cuore, per versare nel tuo cuore di Madre tutte le mie pene, per unire alle tue sante lacrime tutte le mie lacrime; le lacrime del dolore dei miei peccati e le lacrime dei dolori che mi affliggono.
Riguardale, o Madre cara, con volto benigno e con occhi misericordiosi e per l’amore che porti a Gesù ti prego di consolarmi ed esaudirmi.
Per le tue sante ed innocenti lacrime impetrami dal tuo Figlio Divino il perdono dei miei peccati, una fede viva ed operosa ed anche la grazia che umilmente ti domando…
O Madre mia e fiducia mia, nel tuo Cuore Immacolato e Addolorato io ripongo tutta la mia fiducia.
Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, abbi pietà di me.

Salve Regina…

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose, il messaggio di San Damiano (Marzo1969, Maggio 1970) Sintesi

4 marzo 2018

Da Qui

IL MESSAGGIO»

20/6/69 … Siate forti, figliuoli miei, che il demonio è dietro a fare l’ultimo combattimento, ma sarà tanto feroce perché l’Eterno Padre lo ha lasciato libero perché voi non mi avete ascoltato. (Sono) tanti anni che vengo per salvarvi, (ma) voi non avete ascoltato la mia parola di Madre! Adesso lui vince … ma non dovete lasciare vincere il demonio!/ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

Preghiera della Sera: Novena alla Madonna delle Lacrime ( Settimo giorno)

2 marzo 2018

Commosso dalle tue lacrime, o Madre di misericordia, io vengo oggi a prostrarmi ai tuoi piedi, fiducioso per le tante grazie da te elargite, a te vengo, o Madre di clemenza e di pietà, per aprirti il mio cuore, per versare nel tuo cuore di Madre tutte le mie pene, per unire alle tue sante lacrime tutte le mie lacrime; le lacrime del dolore dei miei peccati e le lacrime dei dolori che mi affliggono.
Riguardale, o Madre cara, con volto benigno e con occhi misericordiosi e per l’amore che porti a Gesù ti prego di consolarmi ed esaudirmi.
Per le tue sante ed innocenti lacrime impetrami dal tuo Figlio Divino il perdono dei miei peccati, una fede viva ed operosa ed anche la grazia che umilmente ti domando…
O Madre mia e fiducia mia, nel tuo Cuore Immacolato e Addolorato io ripongo tutta la mia fiducia.
Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, abbi pietà di me.

Salve Regina…

(more…)

Maria a Medjugorje, messaggio del 2 Marzo 2018 a ( Mirjana)

2 marzo 2018

Cari figli,grandi cose ha fatto in me il Padre Celeste, come le fa in tutti quelli che lo amano teneramente e fedelmente e devotamente lo servono. Figli miei, il Padre Celeste vi ama e per il suo amore io sono qui con voi. Vi parlo: perché non volete vedere i segni? Con lui è tutto più semplice: anche il dolore, vissuto con lui, è più lieve, perché c’è la fede. La fede aiuta nel dolore, mentre il dolore senza fede porta alla disperazione. Il dolore vissuto ed offerto a Dio, eleva. Mio Figlio non ha forse redento il mondo per mezzo del suo doloroso sacrificio? Io, come sua Madre, nel dolore e nella sofferenza sono stata con lui, come sono con tutti voi. Figli miei, sono con voi nella vita: nel dolore e nella sofferenza, nella gioia e nell’amore. Perciò abbiate speranza: la speranza fa sì che si comprenda che qui sta la vita. Figli miei, io vi parlo; la mia voce parla alla vostra anima, il mio Cuore parla al vostro cuore. Apostoli del mio amore, oh quanto vi ama il mio Cuore materno! Quante cose desidero insegnarvi! Quanto il mio Cuore desidera che siate completi, ma potrete esserlo soltanto quando in voi saranno uniti l’anima, il corpo e l’amore. Come miei figli vi chiedo: pregate molto per la Chiesa e per i suoi ministri, i vostri pastori, affinché la Chiesa sia come mio Figlio la desidera: limpida come acqua di sorgente e piena d’amore .Vi ringrazio.

La Chiesa guarda con Favore , ma non si è ancora espressa ufficialmente sui fatti di Medjugorje

Madonna Miracolosa delle Rose, Il Messaggio di San Damiano ( Marzo 1969, Maggio1970) Sintesi

2 marzo 2018

Da Qui

«IL MESSAGGIO»

13/6/69 … Cominciate, cominciate, figli miei i cinque sabati, ve lo ripeto ancora … che quelli che avranno cominciato, o cominceranno, i primi sabati, quando verrà (verranno) i momenti tristi, saranno salvi, saranno aiutati da Me, saranno protetti in terra e in Cielo/ …
… Annunciate a tutto il mondo la mia parola, mandate i vostri Angeli Custodi, che tutti mi possano capire e tutti mi possano amare, perché Io sono la colomba della pace, Io sono l’amore di tutti e vi richiamo notte e giorno!/ …
… Vi richiamo per salvarvi perché non comprendete più né il male né il bene! Il demonio fa tanta strage! Quando l’Eterno Padre vorrà frenarlo lo calpesterò!
Insistete (presso) l’Eterno Padre, chiedete pietà e misericordia./ …
… Perché non pensate che dovete partire da questa terra/ … Non pensate, riflettete che tante anime si perdono? Tante anime che muoiono sulla strada con tanti peccati sull’anime? E tanti sacrilegi che fanno in tutto il mondo? Che calpestano il mio Figlio Gesù? Che donano il mio Figlio Gesù alle anime di tutti?/ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

Preghiera del giorno: Rosario a Maria che scioglie i nodi ( Misteri Dolorosi)

2 marzo 2018

Preghiera della Sera: Novena alla Madonna delle Lacrime (Sesto Giorno)

1 marzo 2018

Commosso dalle tue lacrime, o Madre di misericordia, io vengo oggi a prostrarmi ai tuoi piedi, fiducioso per le tante grazie da te elargite, a te vengo, o Madre di clemenza e di pietà, per aprirti il mio cuore, per versare nel tuo cuore di Madre tutte le mie pene, per unire alle tue sante lacrime tutte le mie lacrime; le lacrime del dolore dei miei peccati e le lacrime dei dolori che mi affliggono.
Riguardale, o Madre cara, con volto benigno e con occhi misericordiosi e per l’amore che porti a Gesù ti prego di consolarmi ed esaudirmi.
Per le tue sante ed innocenti lacrime impetrami dal tuo Figlio Divino il perdono dei miei peccati, una fede viva ed operosa ed anche la grazia che umilmente ti domando…
O Madre mia e fiducia mia, nel tuo Cuore Immacolato e Addolorato io ripongo tutta la mia fiducia.
Cuore Immacolato e Addolorato di Maria, abbi pietà di me.

Salve Regina…

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose, Il Messaggio di San Damiano ( Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

1 marzo 2018

Da qui

«IL MESSAGGIO»

6/6/69 … Domani è il primo sabato del mese a Me consacrato. Riunitevi con Me e con il mio Figlio Gesù nel cuore./ … … Tutto il mondo deve essere unito a Me. (In) tutto il mondo devono amarmi, (in) tutto il mondo mi devono chiamare, perché Io sono alle porte del Cielo che vi attendo con tanto amore! … Vi assisto ora per ora e vi porto nel gaudio del Paradiso … come Gesù vi ha promesso … che tutti quelli che faranno (ciò che Io chiedo) nei primi sabati del mese, per cinque mesi consecutivi, tutte le grazie le avranno se sono (di) bene per l’anima sua (loro) e la grazia di entrare in Paradiso. Ve lo prometto, figliuoli miei, ve lo prometto, se voi farete tutto avrete./ …
… Fatemi trionfare, figliuoli, fatemi trionfare sopra il mondo! (Tutto) sta alle vostre preghiere, ai vostri sacrifici. Pregare, offrire, soffrire, tacere: nel silenzio tutto si compirà! Nel silenzio avremo la vittoria.
Io verrò con la mia potenza e schiaccerò tutti i demoni, li calpesterò e li manderò nel profondo dell’abisso se voi mi ascolterete./…

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

Preghiera del giorno: Rosario a Maria che scioglie i nodi ( Misteri Luminosi)

1 marzo 2018