Archive for the ‘Pensieri e preghiere’ Category

Pensiero Notturno:Chi è Gesù per me !

16 settembre 2018

Per me Gesù è uno di noi, è un confidente, un amico che non ti abbandona mai, Lui c’è sempre per te ed è sempre disponibile.
Quando ti senti solo e non hai nessuno a cui rivolgerti, vai da Gesù, chi meglio di Lui conosce ciò che ti angoscia e ti tortura l’anima? Lui per primo ha sofferto per non lasciarti solo, Lui per primo ha portato la Sua e la nostra croce per salvarci e per dirci :- Coraggio io sono con te, non ti lascerò mai solo, ne mai mi dimenticherò di te ,io sono qui e aspetto che tu mi chiami per venirti incontro ad aiutarti e a consolarti, perché tu sei prezioso per me più dell’oro fino. Io ti conosco prima ancora che tu nascesti e già da allora Io ti ho amato e ti amerò per sempre, quindi non avere paura a venire da me io sono qui davanti al Tabernacolo che ti aspetto, donami il tuo cuore ed io ti donerò il Mio colmo del mio Amore per te!
In questi momenti dobbiamo ricordarci che non apparteniamo a noi stessi, perché siamo stati comprati a caro prezzo con il sangue dell’Agnello durante la sua Passione ; ma Gesù sulla croce non ci ricorda solo che è morto per noi, infatti attraverso di essa Lui ha sconfitto la morte, ci ha liberati dal pungiglione dei nostri peccati ed è tornato a noi vittorioso con la Sua risurrezione.
Se stiamo aggrappati a Lui e abbracciamo la nostra croce accanto alla Sua noi verremo non solo purificati dei nostri peccati , ma verremo perfezionati e limati dai nostri difetti, affinchè possiamo ritenerci degni di essere Figli di Dio e come tali di poter fare parte del Regno dei cieli.

(more…)

Annunci

Preghiera del giorno: Esaltazione della Santa Croce/ L’ Amore della Croce

14 settembre 2018

 

Mi abbandono, o Dio, nelle tue mani. Gira e rigira quest’argilla, come creta nelle mani del vasaio. Dàlle una forma e poi spezzala, se vuoi. Domanda, ordina, cosa vuoi che io faccia? Innalzato, umiliato, perseguitato, incompreso, calunniato, sconsolato, sofferente, inutile a tutto, non mi resta che dire, sull’esempio di tua Madre: «Sia fatto di me secondo la tua Parola». Dammi 1′ amore per eccellenza, 1′ amore della Croce, ma non delle croci eroiche che potrebbero nutrire 1’amor proprio, ma di quelle croci volgari, che purtroppo porto con ripugnanza… di quelle che si incontrano ogni giorno nella contraddizione, nell’ insuccesso, nei falsi giudizi, nella freddezza, nel rifiuto e nel disprezzo degli altri, nel malessere e nei difetti del corpo, nelle tenebre della mente e nel silenzio e nell’aridità del cuore. Allora, solamente, Tu saprai che Ti amo, anche se non lo saprò io, ma questo mi basta. Amen.

(more…)

Un pensiero nella notte al Signore

6 ottobre 2017

Le due candele

 

In una piccola chiesetta di montagna, vi era ai piedi di una splendida croce un cesto pieno di candele,

pronte per essere accese e così illuminare il volto di Gesù.
Quella mattina, una delle candele iniziò a dire alla sua vicina:

«Non vedo l’ora che qualcuno mi prenda e mi accenda per illuminare il volto del mio Signore».

L’altra invece preoccupata rispose: «No, io non voglio morire così presto… voglio vivere ancora…».

Entra in chiesa una bambina con la sua nonna e prende proprio la candela che non vedeva l’ora di essere accesa,

l’altra invece non appena vedeva avvicinarsi qualcuno, scivolava in fondo al cesto per non farsi prendere.

A fine giornata la prima candela si era ormai consumata,

ma per molte ore aveva fatto luce al volto di Gesù.
Il sacrestano ritirò il cesto con le candele avanzate in sacrestia,

ma distrattamente le lasciò sul termosifone.

Il mattino le ritrovò tutte sciolte e ormai inutilizzabili.

 

 

 

PENSIERO CONCLUSIVO :

Vi sono persone che hanno speso la loro vita per illuminare le tenebre del mondo,

altre invece che non hanno mai fatto luce e si sono sciolte nelle proprie paure e insicurezze.

Tu che candela vuoi essere?

 

 

Risultati immagini per LUCE

Un pensiero nella notte al Signore

16 agosto 2017

Ciò che porti nel cuore

Storia Zen

 

C’era una volta un vecchio saggio seduto ai bordi di un’oasi all’entrata di una città del Medio Oriente.
Un giovane si avvicinò e gli domandò: “Non sono mai venuto da queste parti. Come sono gli abitanti di questa città?”
L’uomo rispose a sua volta con una domanda: “Come erano gli abitanti della città da cui venivi?”
“Egoisti e cattivi. Per questo sono stato contento di partire di là”.
“Così sono gli abitanti di questa città”, gli rispose il vecchio saggio.

Poco dopo, un altro giovane si avvicinò all’uomo e gli pose la stessa domanda: “Sono appena arrivato in questo paese. Come sono gli abitanti di questa città?”
L’uomo rispose di nuovo con la stessa domanda: “Com’erano gli abitanti della città da cui vieni?”
“Erano buoni, generosi, ospitali, onesti. Avevo tanti amici e ho fatto molta fatica a lasciarli!”
“Anche gli abitanti di questa città sono così”, rispose il vecchio saggio.

Un mercante che aveva portato i suoi cammelli all’abbeveraggio aveva udito le conversazioni e quando il secondo giovane si allontanò si rivolse al vecchio in tono di rimprovero: “Come puoi dare due risposte completamente differenti alla stessa domanda posta da due persone?
“Figlio mio”, rispose il saggio, “ciascuno porta nel suo cuore ciò che è. Chi non ha trovato niente di buono in passato, non troverà niente di buono neanche qui. Al contrario, colui che aveva degli amici leali nell’altra città, troverà anche qui degli amici leali e fedeli. Perché, vedi, ogni essere umano è portato a vedere negli altri quello che è nel suo cuore.”

 

 

Risultati immagini per Ciò che porti nel cuore

Un pensiero nella notte al Signore

12 agosto 2017
In verità io vi dico: se avrete fede pari a un granello di senape, direte a questo monte:
“Spòstati da qui a là”, ed esso si sposterà, e nulla vi sarà impossibile».

Entra ancora, Gesù

Entra ancora, Gesù, nel nostro cuore
come nel santuario del Padre tuo e Padre nostro.
Posa ancora il tuo sguardo
nei suoi angoli più segreti, dove nascondiamo
le nostre più gravi preoccupazioni
e gli affanni più sofferti,
quelli che tante volte ci tolgono serenità e pace;
quelli che tante volte ci fanno vacillare nella fede
e rivolgere il nostro sguardo lontano da te.
Fa’ luce e discerni, purifica, libera
da ciò che non vorremmo lasciare, ma pure ci opprime!
Sia casa di lode, di canto e di supplica
questo povero cuore.
Sia pieno di luce, aperto all’ascolto,
ricco solo di te, a lode del Padre.
Visita ancora, Gesù, le nostre comunità:
recidi all’insorgere qualsiasi radice di invidia,
di rivalità, di contesa.
La tua presenza porti mitezza, umiltà, compassione,
doni soprattutto la silenziosa capacità di sacrificarci
gli uni per gli altri.
Riscrivi nel cuore di ognuno e sul volto di tutti
le “dieci parole” che declinano l’unico Amore.

 

 

Risultati immagini per fede a dio

Dalla Liturgia delle ore (Ufficio delle letture)

18 giugno 2017

INNO

O Cristo, Verbo del Padre,
re glorioso fra gli angeli,
luce e salvezza del mondo,
in te crediamo.

Cibo e bevanda di vita,
balsamo, veste, dimora,
forza, rifugio, conforto,
in te speriamo.

Illumina col tuo Spirito
l’oscura notte del male,
orienta il nostro cammino
incontro al Padre. Amen.

1 ant.     Dite agli invitati:
Ecco, ho preparato il mio banchetto,
venite alle nozze, alleluia.


SECONDA LETTURA         

Dalle «Opere» di san Tommaso d’Aquino, dottore della Chiesa

(Opusc. 57, nella festa del Corpo del Signore, lect. 1-4)

O prezioso e meraviglioso convito!

(more…)

Senza la Chiesa…

7 giugno 2017

​«Senza la Chiesa, che orienta e incarna la fede, è difficile non ridurre Dio a una nube senza forma, Gesù a un idolo domestico, la carità a un discorso umanitario, che non conosce la comunione personale e concreta».

(more…)

Pensiero del giorno : a tutti i bambini che ricevono la Prima Comunione

9 maggio 2017

Risultato immagine per prima comunione

Cari ragazzi,

il giorno della prima Comunione è un giorno di festa che non finisce con il pranzo ed i regali, ma continua per tutto il

percorso della vostra vita.

Non fate di questo giorno , un unico giorno per ricevere Gesù. Pensate invece che la fine di questo giorno è l’inizio di una nuova vita,  come se fosse il primo giorno dell’anno , perché da oggi in poi la vostra vita cambierà…

da oggi infatti il Signore vive in voi , non chiudetegli la porta del vostro cuore., ma  permettetegli di entrare in voi ogni volta che farete la comunione.

Vi prego continuate ad andare a messa e a ricevere Gesù , Lui è li nell’ostia che aspetta di essere accolto  da voi per donarvi la  misericordia e per trasformarvi in persone migliori, dite il vostro Si  a tutti i sacramenti ,soprattutto alla  riconciliazione e alla  comunione.

Dite il vostro Si , come fece la vergine Maria durante l’incontro con l’arcangelo Gabriele.

Il Signore è vivo , è qui in mezzo a noi permettetegli di discendere dal cielo per entrare in ognuno di noi con l’aiuto dei nostri sacerdoti che sono il fiore all’occhiello di Dio, sono i figli con i quali Dio si è compiaciuto, sono coloro che Dio guarda con amore , come lo sposo guarda la sua sposa il primo giorno di nozze, sono lo strumento per la salvezza delle nostre anime .

Cercate quindi di essere un unico corpo con la chiesa perché a capo di tutto c’è Cristo Gesù.

Auguri per la vostra Prima Comunione

Raf

Pensiero Notturno: A cosa si puo’ paragonare Dio ?

3 maggio 2017

Risultato immagine per trinita

Premetto che Dio non si può paragonare a nulla , perché Dio è unico e trino .

Ma se proprio lo devo paragonare a qualcosa per rappresentare la sua onnipresenza ,

io lo paragonerei alle cose del creato, perché da Lui create.

(more…)

Pensiero di San Gregorio Magno

3 settembre 2015

«Cerca di meditare ogni giorno le parole del tuo creatore. Impara a conoscere il cuore di Dio nelle parole di Dio, perché tu possa desiderare più ardentemente i beni eterni e con maggior desiderio la tua anima si accenda per i beni del cielo».

(more…)

Pensiero del giorno:Dalla Lettura breve,Gc 3, 17-18, Vespri

2 maggio 2015

 

 

sant’Atanasio Vescovo e dottore della Chiesa

 

La sapienza che viene dall’alto è anzitutto pura; poi pacifica, mite, arrendevole, piena di misericordia e di buoni frutti, senza parzialità, senza ipocrisia. Un frutto di giustizia viene seminato nella pace per coloro che fanno opera di pace.

(more…)

Preghiera del mattino: Per Trovare Lavoro

1 maggio 2015

Signore ti lodo e ti ringrazio per la tua bontà.

Credo che tu pensi a me e che anche “i miei capelli sono tutti contati”.

Grazie perchè Tu sei Provvidenza.

Tu lo sai, Signore che anch’io ti amo e ti affido la mia vita.

E’ vero che mi hai detto di non preoccuparmi della mia vita (MT 6,25).

Però Tu vedi bene che ho bisogno di tutto questo.

Non ho lavoro e Tu che hai fatto il falegname, puoi conoscere

l’angoscia di chi non ha lavoro.

Tu sei, Signore, il mio datore di lavoro,

Tu sei Colui che può darmi abbondanza e prosperità.

E’ per questo che ho fiducia in Te, perchè sei il padrone della vigna.

Grazie, Signore, perchè sono sicuro che mi troverai un lavoro

là dove la tua provvidenza ha previsto.

Ti ringrazio Signore, perchè con Te posso riuscire nella vita.

Benedicimi Signore. Amen.

(more…)

Preghiera del mattino: O Madonna del Soccorso

30 aprile 2015

 

O Madonna del Soccorso e Madre mia Maria! lo t’innalzo con tutta la fermezza della fede e con tutto l’entusiasmo del cuore la mia umile preghiera. Rinnova con me oggi quei soavi prodigi con cui la tua miracolosa manifestazione dette pegno di prediligere questa terra.

E come nelle passate età più volte le genti ottennero di essere, col tuo aiuto, preservate dalla grandine, dalla siccità, dalle inondazioni, dai morbi pestilenziali, e conseguirono ogni sorta di favori spirituali e temporali, concedi anche a me la grazia che imploro, affinché io possa promulgare la tua bontà annunziando a tutti che il Santuario del Soccorso è veramente il trono delle tue misericordie, il luogo da te prescelto per dispensare grazie ed elargire benedizioni. Amen

(more…)

Preghiera del mattino: A Santa Maria del Soccorso

29 aprile 2015

 

Davanti alla tua santa immagine

Davanti alla tua santa immagine, o Maria Santissima del Soccorso, devotamente ti saluto Regina, Signora e Protettrice mia. Pieno d’imperfezioni e di peccati io non posso sperare di ottenere da Dio perdono e misericordia se non ponendomi sotto le ali della tua potente protezione. Prega per me il tuo divino Figlio Gesù, e ottienimi da Lui la grazia di poter sfuggire alle insidie del mondo e vincere tutte le tentazioni del nemico infernale.

Oh, Madre Santa del Soccorso, io so che il tuo dominio è potente nel Cielo, sulla terra e nell’inferno: nel Cielo, perché vi risiedi adorata Regina insieme al tuo caro Gesù; sulla Terra, perché sei Madre del nostro Redentore e quindi Madre nostra carissima; nell’inferno, perché col tuo piede purissimo schiacci il capo del nemico serpente. Ti prego dunque, per quella ardentissima carità che hai sempre dimostrata verso i miseri peccatori, di accogliere anche me sotto la protezione del tuo Cuore dolcissimo!

Madre Santa del Soccorso, ogni mia fiducia, ogni mia speranza è posta in Te! vieni in mio aiuto! soccorrimi nei miei bisogni spirituali e materiali, in tutti i pericoli e le lotte di questa esistenza. Assistimi specialmente nell’ora della morte, affinché col tuo santo aiuto possa godere della gloria beata del Paradiso e benedire insieme a Te, in eterno, il dolcissimo Figlio tuo Gesù. A Lui ti prego di presentare il mio cuore, la mia anima, tutto me stesso, col pentimento sincero delle innumerevoli colpe della mia vita passata, e col fermo proposito di non peccare mai più! E così sia.

Madre Santa del Soccorso,

a Te mi affido e credo;

in Te confido e spero.

(more…)

Preghiera del Mattino:DILETTA MADRE

28 aprile 2015

 

O Maria, la luce della tua fede 

diradi le tenebre del mio spirito; 

la tua profonda umiltà 

si sostituisca al mio orgoglio; 

la tua sublime contemplazione 

ponga freno alle mie distrazioni; 

la tua visione ininterrotta di Dio 

riempia la mia mente della sua presenza;

l’incendio di carità del tuo cuore

 dilati e infiammi il mio, così tiepido e freddo; 

le tue virtù prendano il posto dei miei peccati; 

i tuoi meriti siano il mio ornamento presso il Signore.

Infine, carissima e diletta Madre,

fa’ che io non abbia altra anima che la tua 

per lodare e glorificare il Signore; 

che io non abbia altro cuore che il tuo 

per amare Dio con puro e ardente amore,
come te. Amen.

 (San Luigi Maria Grignion de Montfort )

(more…)

Pensiero del giorno: Dalla lettura Breve, Cfr. Ap 1, 17c-18, Ora Terza dell’Ora Media

27 aprile 2015

Vidi il Figlio dell’uomo, che mi disse: Non temere! Io sono il Primo e l’Ultimo e il Vivente. Io ero morto, ma ora vivo per sempre e ho potere sopra la morte e sopra gli inferi.

(more…)

Pensiero del giorno. Dalla Lettura Breve,Ef 2, 4-6, Dell’Ora Sesta Ora Media

26 aprile 2015

Dio, ricco di misericordia, per il grande amore con il quale ci ha amati, da morti che eravamo per i peccati, ci ha fatti rivivere con Cristo: per grazia infatti siete stati salvati. Con lui ci ha anche risuscitati e ci ha fatti sedere nei cieli, in Cristo Gesù.

(more…)

Preghiera del mattino : a San Marco Evangelista

25 aprile 2015

O Glorioso san Marco che foste sempre in onore specialissimo nella chiesa, non solo per i popoli da voi santificati, per il vangelo da voi scritto, per le virtù da voi praticate, e per il martirio da voi sostenuto, ma ancora per la cura speciale che mostrò Iddio per il vostro corpo portentosamente preservato sia dalle fiamme a cui lo destinarono gli idolatri nel giorno stesso della vostra morte, e sia dalla profanazione dei saraceni divenuti padroni del vostro sepolcro in Alessandria, fate che possiamo imitare tutte le vostre virtù.

(more…)

Pensiero del giorno:Lettura Breve 1 Cor 5, 7-8, Ora Nona ; dell’Ora Media

24 aprile 2015

Togliete via il lievito vecchio, per essere pasta nuova, poiché siete azzimi. E infatti Cristo, nostra Pasqua, è stato immolato! Celebriamo dunque la festa non con il lievito vecchio, né con lievito di malizia e di perversità, ma con azzimi di sincerità e di verità.
(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura breve, 1 Cor 12, 13, Dell’Ora Terza , Ora Media

23 aprile 2015

Noi tutti siamo stati battezzati in un solo Spirito per formare un solo corpo, Giudei o Greci, schiavi o liberi; e tutti ci siamo abbeverati a un solo Spirito.
(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura Breve, Eb 7, 24-27, Vespri

22 aprile 2015

Gesù, poiché resta per sempre, possiede un sacerdozio che non tramonta. Perciò può salvare perfettamente quelli che per mezzo di lui si accostano a Dio, essendo egli sempre vivo per intercedere a loro favore. Tale era infatti il sommo sacerdote che ci occorreva: santo, innocente, senza macchia, separato dai peccatori ed elevato sopra i cieli; che non ha bisogno ogni giorno, come gli altri sommi sacerdoti, di offrire sacrifici prima per i propri peccati e poi per quelli del popolo, poiché egli ha fatto questo una volta per tutte, offrendo se stesso.

(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura breve, 1 Pt 2, 4-5, Vespri

21 aprile 2015

Stringendovi al Signore, pietra viva, rigettata dagli uomini, ma scelta e preziosa davanti a Dio, anche voi venite impiegati come pietre vive per la costruzione di un edificio spirituale, per un sacerdozio santo, per offrire sacrifici spirituali graditi a Dio, per mezzo di Gesù Cristo.

(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura Breve, 1 Cor 15, 20-22, Ora Sesta dell’Ora Media

18 aprile 2015

Cristo è risuscitato dai morti, primizia di coloro che sono morti. Poiché se a causa di un uomo venne la morte, a causa di un uomo verrà anche la risurrezione dei morti; e come tutti muoiono in Adamo, così tutti riceveranno la vita in Cristo.
(more…)

Preghiera del Mattino:Preghiera di guarigione

17 aprile 2015

60df4a0bdc_6241480_med[1]

Gesù il Tuo Sangue puro e sano circoli nel mio organismo malato, ed il Tuo Corpo puro e sano trasformi il mio corpo malato e pulsi in me una vita sana e forte. S. Faustina

(more…)

Preghiera del mattino: Per ottenere le grazie per intercessione di S. Faustina

16 aprile 2015

 

60df4a0bdc_6241480_med[1]

O Gesù, che hai reso S. Faustina una grande devota della tua immensa Misericordia, concedimi, per sua inter­cessione, e secondo la tua santissima volontà, la grazia di… per la quale ti prego. Essendo peccatore non sono degno della tua Miseri­cordia. Ti chiedo perciò, per lo spirito di dedizione e di sacrificio di S. Faustina e per la sua intercessione, esaudisci le preghiere che fiduciosamente ti presento. Padre nostro, Ave Maria, Gloria al Padre

(more…)

Preghiera del mattino: Saluto alla Divina Misericordia

15 aprile 2015

60df4a0bdc_6241480_med[1]

Ti saluto, misericordiosissimo Cuore di Gesù, viva sorgente di ogni grazia, unico rifugio ed asili per noi. In Te ho la luce della mia speranza. Ti saluto, Cuore pietosissimo del mio Dio, illimitata e viva sorgente d’amore, da cui sgorga la vita per i peccatori, e sei fonte di ogni dolcezza. Ti saluto o Ferita aperta nel Sacratissimo Cuore, dal quale sono usciti i raggi della Misericordia da cui ci è dato attingere la vita, unicamente col recipiente della fiducia. Ti saluto o imperscrutabile bontà di Dio, sempre smisurata ed incalcolabile, piena d’amore e di Misericordia, ma sempre santa, e come una buona madre chinata verso di noi. Ti saluto, trono della Misericordia, Agnello di Dio, che hai offerto la vita per me, davanti a cui ogni giorno la mia anima si umilia, vivendo in una fede profonda. S. Faustina

(more…)

Preghiera del mattino: Consacrazione a Gesù

14 aprile 2015

60df4a0bdc_6241480_med[1]

Dio eterno, la bontà stessa, la cui Misericordia non può essere compresa da nessuna mente né umana né angelica, aiutami a compiere la Tua santa volontà, come Tu stesso me la fai conoscere. Non desidero altro se non compiere il volere di Dio. Ecco, Signore, hai la mia anima e il mio corpo, la mente e la mia volontà il cuore e tutto il mio amore. Disponi di me secondo i tuoi eterni disegni. O Gesù, luce eterna, illumina il mio intelletto, ed infiamma il mio cuore. Resta con me come mi hai promesso, poiché senza di Te sono nulla. Tu sai o Gesù mio, quanto io sia debole, non ho certamente bisogno di dirtelo, poiché Tu stesso sai molto bene quanto io sia misera. In Te sta tutta la mia forza. Amen. S. Faustina

(more…)

Preghiera del mattino: Atto di Fiducia alla Divina Misericordia

12 aprile 2015

60df4a0bdc_6241480_med[1]

O Gesù misericordiosissimo, la Tua bontà è infinita e le ricchezze delle Tue grazie sono inesauribili. Confido totalmente nella Tua misericordia che supera ogni Tua opera. A Te dono tutto me stesso senza riserve per poter in tal modo vivere e tendere alla perfezione cristiana. Desidero adorare ed esaltare la Tua misericordia compiendo opere di misericordia sia verso il corpo sia verso lo spirito, cercando soprattutto di ottenere la conversione dei peccatori e portando consolazione a chi ne ha bisogno, dunque agli ammalati e agli afflitti. Custodiscimi o Gesù, poiché appartengo solo a Te e alla Tua gloria. La paura che mi assale quando prendo coscienza della mia debolezza è vinta dalla mia immensa fiducia nella Tua misericordia. Possano tutti gli uomini conoscere in tempo l’infinita profondità della Tua misericordia, abbiano fiducia in essa e la lodino in eterno. Amen. S. Faustina

(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura Breve, Rm 14, 7-9, Lodi

11 aprile 2015

Nessuno di noi vive per se stesso e nessuno muore per se stesso, perché se noi viviamo, viviamo per il Signore, se noi moriamo, moriamo per il Signore. Sia che viviamo, sia che moriamo, siamo dunque del Signore. Per questo infatti Cristo è morto ed è ritornato alla vita: per essere il Signore dei morti e dei vivi.

(more…)

Pensiero del giorno, dalla Lettura Breve, At 5, 30-32, Lodi

10 aprile 2015

Il Dio dei nostri padri ha risuscitato Gesù, che voi avevate ucciso appendendolo alla croce. Dio lo ha innalzato con la sua destra facendolo capo e salvatore, per dare a Israele la grazia della conversione e il perdono dei peccati. E di questi fatti siamo testimoni noi e lo Spirito Santo, che Dio ha dato a coloro che si sottomettono a lui. (more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura breve , Rm 8, 10-11, Lodi

9 aprile 2015

Se Cristo è in voi, il vostro corpo è morto a causa del peccato, ma lo spirito è vita a causa della giustificazione. E se lo Spirito di colui che ha risuscitato Gesù dai morti abita in voi, colui che ha risuscitato Cristo dai morti darà la vita anche ai vostri corpi mortali per mezzo del suo Spirito che abita in voi.

(more…)

Preghiera del mattino: Il Sepolcro vuoto

8 aprile 2015

Signore, che nessun nuovo mattino
venga ad illuminare la mia vita
senza che il mio pensiero
si volga alla tua resurrezione
e senza che in spirito io vada,
con i miei poveri aromi,
verso il sepolcro vuoto dell’orto!
Che ogni mattino sia, per me,
mattino di Pasqua!
E che ogni giorno, ogni risveglio,
con la gioia della Pasqua,
mi giunga anche la conversione profonda,
quella che sappia, in ogni situazione
e in ogni persona, conoscerti
come vuoi essere conosciuto oggi.
Che ogni episodio della giornata
sia un momento in cui io ti senta
chiamarmi per nome,
come chiamasti Maria!
Concedimi, allora, di voltarmi verso di te.
Concedimi di rispondere con una parola,
dirti una parola sola, ma con tutto il cuore:
«Maestro mio!»

(more…)

Preghiera del Mattino: COMINCIARE UNA VITA NUOVA

7 aprile 2015

Donaci, o Signore,
di cominciare una vita nuova
nel segno della risurrezione del tuo Figlio.
Fa’ che non ascoltiamo noi stessi,
i nostri sentimenti,
le nostre abitudini, le nostre paure,
ma che ci lasciamo invadere
da quella pienezza di Spirito,
dono della Pasqua,
che diffondi nella risurrezione del tuo Figlio,
nel battesimo, nell’eucaristia
e nel sacramento della riconciliazione.
Siamo certi del tuo amore;
crediamo la tua salvezza.
Amen. Alleluja.

(more…)

Preghiera del Mattino: Per il Lunedi dell’Angelo ( Pasquetta)

6 aprile 2015

Ti voglio ripetere, oggi, mio Signore, le stese parole che altri ti hanno già detto. Le parole di Maria di Magdala, la donna assetata di amore, non rassegnata alla morte. E ti chiese, mentre non riusciva a vederti, perchè gli occhi non possono vedere ciò che il cuore veramente ama, dove tu fossi. Dio si può amare, non si può vedere. E ti chiese, credendoti il giardiniere, dove eri stato messo.

 

A tutti i giardinieri della vita, che è sempre giardino di Dio, anch’io vorrei chiedere dove hanno messo l’Amato Dio, crocifisso per amore.

 

Vorrei anche ripeterti le parole della pastora bruna, quella del Cantico dei Cantici riscaldata o bruciata dal tuo amore, perchè il tuo amore riscalda e brucia e guarisce e trasforma, e lei ti disse, mentre non ti vedeva ma ti amava e ti sentiva accanto: “Dimmi dove conduci il tuo gregge a pascolare e dove tu riposi nel momento del grande caldo”.

 

Io so dove tu conduci il tuo gregge.

Io so dove tu vai a riposarti nel momento del grande caldo.

Io so che tu mi hai chiamato, eletto, giustificato, gratificato.

 

Ma coltivo il desiderio sincero di venirti accanto calpestando le tue orme, amando il tuo silenzio, cercandoti quando è buoi o infuria la tempesta.

Non lasciarmi barcollare sulle onde del mare. Potrei affondare totalmente.

 

Vorrei gridare anch’io con Maria di Magdala: 

“Cristo, mia speranza è risorto.

Ci precede nella Galilea delle genti”

E verrò da te, correndo, per vederti e dirti:

“Mio Signore, mio Dio”.

(more…)

Via Lucis

5 aprile 2015

 

http://www.maranatha.it/via/lucis/lucoverpage.htm

(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura breve,Os 5, 15b-6, 2 ,Lodi

4 aprile 2015

Così dice il Signore: Ricorreranno a me nella loro angoscia. Venite, ritorniamo al Signore: egli ci ha straziato ed egli ci guarirà. Egli ci ha percosso ed egli ci fascerà. Dopo due giorni ci ridarà la vita e il terzo ci farà rialzare e noi vivremo alla sua presenza.

(more…)

Preghiera del mattino: Per il giovedì Santo

2 aprile 2015

 

 

a Gesù Agonizzante nel Gethsemani

O Gesù, che nell’eccesso del tuo amore e per vincere la durezza dei nostri cuori, doni tante grazie a chi medita e propaga la devozione della tua SS. Passione del Gethsemani, ti prego di voler disporre il cuore e l’anima mia a pensare spesso alla tua amarissima Agonia nell’Orto, per compatirti e unirmi a te il più possibile.

 

Gesù benedetto, che sopportasti in quella notte il peso di tutte le nostre colpe e che per esse hai pagato completamente, fammi il grandissimo dono di una perfetta contrizione per le mie numerose colpe che ti fecero sudare sangue.

 

Gesù benedetto, dammi di poter riportare completa e definitiva vittoria nelle tentazioni e specialmente in quella cui vado maggiormente soggetto.

 

O Gesù appassionato, per le ansie, i timori e le sconosciute ma intensissime pene che hai sofferto nella notte in cui fosti tradito,dammi una grande luce per compiere la tua volontà e fammi pensare e ripensare all’enorme sforzo e all’impressionante lotta che vittoriosamente sostenesti per fare non la tua ma la volontà del Padre.

 

Sii benedetto, o Gesù, per l’agonia e le lacrime che versasti in quella notte santissima.
Sii benedetto, o Gesù, per il sudore che avesti e per le angoscie mortali che provasti nella più agghiacciante solitudine che mai uomo potrà concepire. 

 

Sii benedetto, o Gesù dolcissimo ma immensamente amareggiato, per la preghiera umanissima e divinissima che sgorgò dal tuo Cuore agonizzante nella notte dell’ingratitudine e del tradimento.
Eterno Padre, ti offro tutte le Sante Messe passate, presenti e future unito a Gesù agonizzante nell’Orto degli ulivi.

 

Santissima Trinità, fa che si diffonda nel mondo la conoscenza e l’amore per la SS. Passione del Gethsemani. 

 

Fa, o Gesù, che tutti coloro che ti amano, vedendoti crocefisso, ricordino anche le inaudite pene tue nell’Orto e, seguendo il tuo esempio, imparino a ben pregare, combattere e vincere per poterti poi glorificare eternamente in cielo. Così sia.

23.11.1963
Con approvazione ecclesiastica
+ Macario, Vescovo di Fabriano

(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura Breve, Is 50, 5-7, Lodi

1 aprile 2015

Il Signore Dio mi ha aperto l’orecchio e io non ho opposto resistenza, non mi sono tirato indietro. Ho presentato il dorso ai flagellatori, la guancia a coloro che mi strappavano la barba; non ho sottratto la faccia agli insulti e agli sputi. Il Signore Dio mi assiste, per questo non resto confuso, per questo rendo la mia faccia dura come pietra, sapendo di non restare deluso.

(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura Breve, 1 Tm 2, 4-6, Dell’Ora Terza, Ora Media

31 marzo 2015

Dio nostro salvatore vuole che tutti gli uomini siano salvati e arrivino alla conoscenza della verità. Uno solo, infatti, è Dio e uno solo il mediatore fra Dio e gli uomini, l’uomo Cristo Gesù, che ha dato se stesso in riscatto per tutti. Questa testimonianza egli l’ha data nei tempi stabiliti.
(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura Breve, Ger 11, 19,Lodi

30 marzo 2015

Ero come un agnello mansueto che viene portato al macello, non sapevo che essi tramavano contro di me, dicendo: «Abbattiamo l’albero nel suo rigoglio, strappiamolo dalla terra dei viventi; il suo nome non sia più ricordato».
(more…)

Preghiera del mattino: A Gesù che entra in Gerusalemme

29 marzo 2015

Veramente mio amato Gesù, 

Voi fate l’ingresso in un’altra Gerusalemme, 

mentre entrate nell’anima mia.

Gerusalemme non si mutò avendovi ricevuto, 

anzi divenne più barbara, perchè vi crocifisse.
Ah, non permettete mai tale sciagura, 

che io vi riceva e, rimanendo in me tutte le passioni 

e le mali abitudini contratte, divenga peggiore! 

Ma vi prego col più intimo del cuore, 

che vi degniate annientarle e distruggerle totalmente, 

mutandomi il cuore, la mente e la volontà,

 che siano sempre rivolti ad amarvi, 

servirvi e glorificarvi in questa vita, 

per poi goderne nell’altra eternamente.

(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura Breve, Is 65, 1b-3a, Lodi

28 marzo 2015

Dissi: «Eccomi, eccomi» a gente che non invocava il mio nome. Ho teso la mano ogni giorno a un popolo ribelle; essi andavano per una strada non buona, seguendo i loro capricci, un popolo che mi provocava sempre, con sfacciataggine.

(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura Breve, Is 52, 13-15, Lodi

27 marzo 2015

Ecco, il mio servo avrà successo, sarà innalzato, onorato, esaltato grandemente. Come molti si stupirono di lui, tanto era sfigurato per essere d’uomo il suo aspetto e diversa la sua forma da quella dei figli dell’uomo, così si meraviglieranno di lui molte genti, i re davanti a lui si chiuderanno la bocca, poiché vedranno un fatto mai ad essi raccontato e comprenderanno ciò che mai avevano udito

(more…)

Preghiera del Mattino: A Maria Santissima

25 marzo 2015

O Vergine santa, che l’angelo Gabriele salutò “piena di grazia” e “benedetta tra tutte le donne”, noi adoriamo il mistero ineffabile dell’Incarnazione che Dio ha compiuto in te.

L’amore ineffabile che porti al frutto benedetto del tuo seno, 

ci è garanzia dell’affetto che nutri per noi, per i quali un giorno

 il Figlio tuo sarà vittima sulla Croce. 

La tua annunciazione è l’aurora della redenzione 

e della salvezza nostra.

Aiutaci ad aprire il cuore al Sole che sorge e allora il nostro tramonto terreno si  muterà in alba immortale. Amen.

(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura Breve, Cfr. 1 Cor 1, 18-19 , Dell’Ora Terza Dell’Ora Media

24 marzo 2015

La parola della croce infatti è stoltezza per quelli che vanno in perdizione, ma per quelli che si salvano, è potenza di Dio. Sta scritto infatti: Distruggerò la sapienza dei sapienti e annullerò l’intelligenza degli intelligenti (Is 29, 14).
(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura Breve, Rm 5, 8-9, Vespri

23 marzo 2015

Dio dimostra il suo amore verso di noi perché, mentre eravamo ancora peccatori, Cristo è morto per noi. A maggior ragione ora, giustificati per il suo sangue, saremo salvati dall’ira per mezzo di lui.

(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura Breve, 2 Cor 4, 10-11, Dell’Ora Terza, Dell’Ora Media

22 marzo 2015

Portiamo sempre e dovunque nel nostro corpo la morte di Gesù, perché anche la vita di Gesù si manifesti nel nostro corpo. Sempre infatti, noi che siamo vivi, veniamo esposti alla morte a causa di Gesù, perché anche la vita di Gesù sia manifesta nella nostra carne mortale.

(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura Breve, Is 1, 16-18, Lodi

21 marzo 2015

Lavatevi, purificatevi, togliete dalla mia vista il male delle vostre azioni. Cessate di fare il male, imparate a fare il bene, ricercate la giustizia, soccorrete l’oppresso, rendete giustizia all’orfano, difendete la causa della vedova. Su, venite e discutiamo dice il Signore. Anche se i vostri peccati fossero come scarlatto, diventeranno bianchi come neve. Se fossero rossi come porpora, diventeranno come lana.
(more…)

Pensiero del giorno: Dalla Lettura Breve , Is 53, 11b-12, Lodi

20 marzo 2015

Il giusto mio servo giustificherà molti, egli si addosserà la loro iniquità. Perciò io gli darò in premio le moltitudini, dei potenti egli farà bottino, perché ha consegnato se stesso alla morte ed è stato annoverato fra gli empi, mentre egli portava il peccato di molti e intercedeva per i peccatori.

(more…)

Preghiera del mattino : a San Giuseppe

19 marzo 2015

NELLE TUE MANI

 

Nelle tue mani, o Giuseppe,
abbandono le mie povere mani;
alle tue dita intreccio,
pregando, le mie fragili dita.

 

Tu, che nutristi il Signore
col quotidiano lavoro,
dona il pane ad ogni mensa
e la pace che vale un tesoro.

 

Tu, protettore celeste
di ieri, oggi e domani,
lancia un ponte d’amore
che unisca i fratelli lontani.

 

E quando, ubbidiente all’invito,
ti renderò la mia mano,
accogli il mio cuore contrito
e portalo a Dio piano piano.

 

Allora sebben le mie mani sian vuote,
sian stanche e pesanti,
guardandole tue dirai:
“Così son le mani dei santi!”

 

(more…)