Archive for the ‘Spiritualità-cultura’ Category

IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE di LORENZO SCUPOLI “Non riceve la corona se non chi ha combattuto secondo le regole” (2Tm 2,5).

3 maggio 2018

CAPITOLO XIV
Quello che si deve fare quando la volontà superiore pare vinta e soffocata in tutto da quella inferiore e dai nemici

Se talora ti sembrasse che la volontà superiore non può nulla contro quella inferiore e contro i suoi nemici per il fatto che non senti in te un volere efficace contro di loro, sta’ pur salda e non lasciare la battaglia: infatti devi considerarti sempre vittoriosa, finché non ti accorgi apertamente di aver ceduto. Siccome la nostra volontà superiore non ha bisogno delle voglie inferiori per produrre i suoi atti, così, se essa stessa non vuole, non può essere mai costretta a darsi loro per vinta, benché la contrastino molto aspramente. Perciò Dio ha dotato la nostra volontà di libertà e di forza tale che se tutti i sensi con tutti i demoni e il mondo insieme si armassero e congiurassero contro di essa, combattendola e premendola con tutto il loro sforzo, nondimeno essa può, a dispetto loro, liberissimamente volere o non volere tutto ciò che vuole o non vuole, e quante volte e per quanto tempo e in quel modo e per quel fine che più le piace.

(more…)

Annunci

AGOSTINO DI IPPONA Confessioni, Libro tredicesimo SIGNIFICATO SPIRITUALE DELLA CREAZIONE

21 marzo 2018

Risultato immagine per sant'agostino

Le allegorie spirituali ( Prima Parte)
La creazione della luce simbolo dell’illuminazione dei puri spiriti (Gn 1. 3)
3. 4. A proposito delle parole da te pronunciate all’inizio della creazione: “ Sia fatta la luce”, e la luce fu fatta, io vedo qui, senza incongruenze, la creatura spirituale, perché era già in qualche modo una vita che tu potessi illuminare. Ma come non aveva meriti nei tuoi confronti per essere una vita tale che si potesse illuminare, così neppure dopo che lo fu ebbe meriti per essere illuminata. Il suo stato d’informità non ti sarebbe piaciuto, se non fosse divenuta luce, non già mediante l’esistenza, ma la visione della luce illuminante e l’unione intima con essa. Perciò deve soltanto alla tua grazia la vita e la felicità della vita, da quando fu rivolta, con mutamento in meglio, verso ciò che non può mutarsi né in meglio né in peggio; ossia verso di te, e non altri, perché tu, e non altri, sei l’Essere semplice, per il quale la vita è felicità, essendo tu stesso la tua felicità.

(more…)

IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE di LORENZO SCUPOLI “Non riceve la corona se non chi ha combattuto secondo le regole” (2Tm 2,5).

16 marzo 2018

CAPITOLO XIII
Il modo di combattere contro gli impulsi del senso e gli atti che la volontà deve fare per acquistare le abitudini alle virtù

Ogniqualvolta la tua volontà ragionevole è combattuta da quella del senso da una parte e da quella divina dall’altra, mentre ciascuna cerca di riportare vittoria, è necessario che ti eserciti in più modi perché in te prevalga in tutto la volontà divina.
Primo: quando sei assalita e battagliata dagli impulsi del senso, devi opporre un’accanita resistenza perché la volontà superiore non acconsenta a quelli.
Secondariamente: allorché essi sono cessati, eccitali di nuovo in te per reprimerli con maggior impeto e forza. Dopo richiamali alla terza battaglia, nella quale ti abituerai a scacciarli da te con sdegno e ripugnanza. Questi due incitamenti a battaglia si devono fare in ogni nostro appetito disordinato fuorché negli stimoli carnali, dei quali tratteremo a suo tempo.
Infine devi fare atti contrari a ogni tua viziosa passione. Con il seguente esempio ti si farà il tutto più chiaro. Tu sei forse combattuta dagli stimoli dell’impazienza: se rientrando in te stessa starai ben attenta, sentirai che essi continuamente battono alla porta della volontà superiore perché si inchini e acconsenta a loro. E tu come primo esercizio, opponendoti a ciascun impulso, fa’ ripetutamente quanto puoi perché la tua volontà non vi dia il consenso. Né cessa mai da questa battaglia finché non ti avveda che il nemico, quasi stanco e come morto, si dia per vinto. Ma vedi, figliuola, la malizia del demonio. Quando egli si accorge che noi ci opponiamo fortemente agli stimoli di qualche passione non solo resta a eccitarli in noi ma, quando sono eccitati, tenta per il momento di acquietarli. E questo lo fa perché con l’esercizio non acquistiamo l’abitudine alla virtù contraria a quella passione e inoltre per farci cadere nei lacci della vanagloria e della superbia, facendoci poi astutamente convincere che noi da generosi soldati abbiamo subito calpestato i nostri nemici.

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose, Il Messaggio di San Damiano ( Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

16 marzo 2018

Da QUi

«IL MESSAGGIO»

6/8/69 ... Pregate, pregate, pregate, offrite, soffrite e tacete. Non lasciatevi rapire dalle tentazioni, perché nel silenzio il demonio non può far niente! Nel silenzio troverete la pace. Nel silenzio vi spargerò grazie. Io sono sempre con voi, vivo con voi, ma dovete ascoltarmi!/ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

Madonna Miracolosa delle Rose.IL Messaggio di San Damiano ( Marzo 1969 , maggio 1970 ) Sintesi

14 marzo 2018

Da Qui

«IL MESSAGGIO»

5/8/69 ... Fate ore di adorazione e (di) riparazione notte e giorno! Nel momento che il nemico trascina le anime… dieci minuti … e basta alzare gli occhi al Cielo. La notte, quando vi svegliate, chiedete pietà (e) misericordia di voi e di tutto il mondo! Fatelo, figliuoli miei, fatelo! Io sarò sempre a fianco a voi, vi darò consigli, sarò, l’Avvocata, sarò Dispensatrice di ogni grazia perché vi voglio in Ciel con Me!/ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE di LORENZO SCUPOLI “Non riceve la corona se non chi ha combattuto secondo le regole” (2Tm 2,5).

13 marzo 2018

CAPITOLO XII
Molte volontà esistono nell’uomo. La guerra che si fanno tra loro

Benché si possa dire che in questo combattimento in noi esistano due volontà – l’una della ragione, detta perciò ragionevole e superiore, l’altra del senso, chiamata inferiore e sensuale, la quale con i nomi di appetito, carne, senso e passione si suole significare -, tuttavia, poiché siamo uomini per la ragione, anche se diciamo che con il solo senso vogliamo qualche cosa, non si intende che veramente la vogliamo, fintanto che non ci incliniamo a volerla con la volontà superiore. Per cui tutta la nostra battaglia spirituale consiste principalmente nel fatto che la volontà ragionevole, essendo come interposta fra la volontà divina che la sovrasta e la volontà inferiore che è quella del senso, è continuamente combattuta dall’una e dall’altra, mentre ciascuna di queste tenta di tirarla a sé e rendersela soggetta e obbediente. Ma gran pena e fatica, specialmente all’inizio, provano quelli che sono prigionieri delle cattive abitudini quando decidono di migliorare la loro vita corrotta e, liberandosi del mondo e della carne, di darsi all’amore e al servizio di Gesù Cristo.

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose, IL Messaggio di San Damiano ( Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

11 marzo 2018

Da Qui

«IL MESSAGGIO»

18/7/69 … Aggrappatevi a Me che Io tanto amore vi dò! Vi dò tanta fede da superare ogni ostacolo. Siate forti nella fede che le ore si racchiudono (si riducono di numero) (e) i castighi si avvicinano.
Beati quelli che crederanno. Pregate che tutti possano credere … di non aspettare l’ultima ora, che sarà tanto terribile! Avvicinatevi a Gesù!/ …
… In questi giorni, ho convertito tante anime! Ho portato la salvezza, specialmente (a) quelli che sono morti. Gesù li ha chiamati con l’amore, li ha preparati il suo cuore (ha preparato il loro cuore) e (pentiti) si sono presentati al Tribunale di Dio, sereni.
Gesù ha avuto misericordia. Io ero vicino a loro (in veste) d’Avvocata./ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

AGOSTINO DI IPPONA Confessioni, Libro tredicesimo SIGNIFICATO SPIRITUALE DELLA CREAZIONE

11 marzo 2018

Risultato immagine per Sant'agostino

Introduzione
Invocazione a Dio buono
1. 1. T’invoco, Dio mio, misericordia mia, che mi hai creato e non hai dimenticato chi ti ha dimenticato. T’invoco nella mia anima, che prepari a riceverti col desiderio che le ispiri. Non trascurare ora la mia invocazione. Tu mi hai prevenuto prima che t’invocassi, insistendo con appelli crescenti e multiformi affinché ti ascoltassi da lontano e mi volgessi indietro chiamando te che mi richiamavi. Tu, Signore, cancellasti tutte le mie azioni cattive e colpevoli per non dover punire le mie mani, con cui ti ho fuggito; prevenisti invece tutte le mie azioni buone e meritevoli, per poter premiare le tue mani, con cui mi hai foggiato. Tu esistevi prima che io esistessi, mentre io non esistevo così che potessi offrirmi il dono dell’esistenza. Eccomi invece esistere grazie alla tua bontà, che prevenne tutto ciò che mi hai dato di essere e da cui hai tratto il mio essere. Tu non avevi bisogno di me, né io sono un bene che ti possa giovare, Signore mio e Dio mio. Il mio servizio non ti risparmia fatiche nell’azione, la privazione del mio ossequio non menoma la tua potenza, il mio culto per te non equivale alla coltura per la terra, così che saresti incolto senza il mio culto. Io ti devo servizio e culto per avere da te la felicità, poiché da te dipende la mia felicità.

(more…)

IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE di LORENZO SCUPOLI “Non riceve la corona se non chi ha combattuto secondo le regole” (2Tm 2,5).

10 marzo 2018

CAPITOLO XI
Alcune considerazioni che inducono la volontà a volere in ogni cosa il beneplacito di Dio

Inoltre per indurre con maggior facilità la tua volontà a volere in tutte le cose il beneplacito di Dio e il suo onore, ricordati spesso che egli ti ha prima in vari modi onorata e amata. Nella creazione, creandoti dal nulla a sua somiglianza e mettendo tutte le altre creature a tuo servizio (cfr. Gen 1,26-28). Nella redenzione, mandando non un angelo ma il suo unigenito Figliuolo a redimerti, non con prezzo corruttibile di oro e di argento ma con il suo sangue prezioso (cfr. Pt 1, 18-19) e con la sua penosa e ignominiosa morte. Che poi ogni ora, anzi ogni momento ti guardi dai nemici, combatta per te con la sua grazia, tenga continuamente preparato per tua difesa e per tuo cibo il suo diletto Figliuolo nel sacramento dell’altare non è segno di incalcolabile stima e amore che l’immenso Dio ti porta? Sicché nessuno può capire quanta considerazione così gran Signore abbia di noi poverelli, della nostra bassezza e miseria, e viceversa quello che noi siamo tenuti a fare per così alta Maestà, che tali e tante cose ha operate per noi.

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose: Il Messaggio di San Damiano ( Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

9 marzo 2018

Da Qui

«IL MESSAGGIO»

16/7/69 … Riflettete figli miei: su questa terra ci siete per pochi pochissimi (giorni). Verrà il momento che dovrete partire da questa terra in mezzo a una grande terribile prova! Pensate alla vostra anima! Fate un esame di coscienza! Pensate ai vostri genitori che quando entreranno al di là, che troveranno i suoi (loro) figli nel profondo dell’inferno, sarà tanto triste il (loro) dolore!/ …
… Io sono la Mamma del Cielo, la Corredentrice dell’Universo che vengo per salvarvi! Io sono (l’) Avvocata, la Dispensatrice di tutte le grazie e tanto, tanto vi dono specialmente in questi giorni … tante conversioni che farò, tante guarigioni e tanti cuori preparerò al sacerdozio per il Nuovo Regno di Gesù./ …
… Preparatevi, figliuoli, preparatevi con l’anima pura, con Gesù nel cuore … state preparati che verrà quel giorno di grande tristezza che l’Eterno Padre non vuol ritirare la sua potenza, la sua mano! Io tanto piango!
Verrà una notte tanto buia … di oscurità che tutti tremeranno!/ …
… Gesù aspetta. L’Eterno Padre aspetta … aspetta. E’ (già da) tanti anni che vuol mandare il castigo, ma aspetta per salvarvi! Manda Me su questa terra per richiamare i miei figli, (così) che voi possiate ascoltare la mia parola di Madre. Vi prometto, figliuoli miei che, se ascolterete il mio invito di Madre, un giorno sarete in Cielo trionfanti alla destra del Padre!/ …
… Io cammino, cammino lungo le strade, lungo le vie, lungo le valli e i monti e i piani per salvare i miei figli, per portarli al (in) salvo, per liberarli dall’inganno del demonio./…

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

Meditazione del giorno, Mese di Marzo. Venerdi 09/07/18: Gesù Catturato

9 marzo 2018

1. Fuga degli Apostoli. Rimasti fedeli nel tempo del trionfo, dei miracoli, delle carezze di Gesù; nelle tribolazioni, nei pericoli fugerunt: fuggirono!,.. E ciò, dopo averlo conosciuto per Dio, per Padre; dopo avergli protestato fedeltà fino alla morte; dopo averlo ricevuto nella Comunione! Tutto solo per paura!… Buon Gesù, quanta desolazione! Noi pure siamo i vili che dopo replicate promesse per rispetto umano o per qualche difficoltà ti abbandoniamo!

(more…)

IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE di LORENZO SCUPOLI “Non riceve la corona se non chi ha combattuto secondo le regole” (2Tm 2,5).

7 marzo 2018

 

CAPITOLO X
L’esercizio della volontà é il fine al quale si devono indirizzare tutte le azioni interiori ed esteriori

Oltre all’esercizio che tu devi fare intorno all’intelletto, ti è necessario regolare talmente la tua volontà che, non lasciandola nei suoi desideri, si renda in tutto conforme al beneplacito divino. E avverti bene che non ti deve bastare soltanto il volere e il procurare le cose che a Dio sono più gradite, ma devi anche volerle e compierle come mossa da lui e solamente allo scopo di piacergli. In questo abbiamo pure, più che nel suddetto, contrasto grande con la natura: essa è talmente inclinata verso se stessa che in tutte le cose, anche nelle buone e nelle spirituali (talora più che nelle altre) cerca il proprio comodo e diletto. In questi si va trattenendo e di quelle, come di cibo per niente sospetto, si va avidamente pascendo.
Infatti quando ci sono offerte, subito le adocchiamo e le vogliamo, non come mossi dalla volontà di Dio né allo scopo di piacere solamente a lui, ma per quel bene e diletto che derivano dal volere le cose volute da Dio. Questo inganno è tanto più occulto, quanto la cosa voluta è per se stessa migliore. Onde persino nel desiderare lo stesso Dio vi sogliono essere degli inganni dell’amor proprio, perché si mira spesso più al nostro interesse e al bene che ne aspettiamo che alla volontà di Dio, il quale per sua sola gloria si compiace e vuole da noi essere amato, desiderato e obbedito.

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose. Il Messaggio di San Damiano ( Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

7 marzo 2018

Da qui

«IL MESSAGGIO»

4/7/69 ... Qua presente c’è (la schiera di) tutti i vostri Angeli Custodi con tutti gli Arcangeli che fanno battaglia sopra il mondo. Gesù li ha mandati su questa terra per il Nuovo Regno./…
… Fate ore di riparazione, (fate) dei sacrifici per la salvezza del mondo (così) che tutti possano tornare pentiti tra le mie braccia! Amatevi! Amatevi! Perdonatevi! Ve lo ripeto, non aspettate che i castighi vengano (per decidervi) a chiedere perdono, che non sarete più in tempo! Che la misericordia di Dio è grande, ma Gesù è anche Giudice./ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE di LORENZO SCUPOLI “Non riceve la corona se non chi ha combattuto secondo le regole” (2Tm 2,5).

6 marzo 2018

 

CAPITOLO IX
Un’altra cosa da cui si deve guardare l’intelletto perché possa discernere bene

L’altra cosa da cui dobbiamo difendere l’intelletto è la curiosità perché, riempiendolo noi di pensieri nocivi, vani e impertinenti, lo rendiamo inabile e incapace di apprendere ciò che più appartiene alla nostra vera mortificazione e perfezione. Per cui tu devi essere come morta in tutto a ogni investigazione delle cose terrene non necessarie, sebbene lecite.
Restringi sempre il tuo intelletto quanto puoi e ama di farlo stolto. Le novità e le vicissitudini del mondo, piccole e grandi, per te siano appunto come se non fossero; e se ti sono offerte, opponiti loro e scacciale lontano da te. Nel desiderio di intendere le cose celestiali fa’ in modo da essere sobria e umile, non volendo sapere altro che Cristo crocifisso (cfr. 1Cor 2,2; Gal 6,14; 1Cor 1,23), la vita e la morte sua e quanto da te domanda. Allontana da te tutto il resto e farai cosa molto gradita a Dio, il quale considera suoi cari e diletti coloro che desiderano da lui e cercano quelle cose che bastano per amare la sua divina bontà e per fare la sua volontà. Ogni altra domanda e ricerca è amor proprio, superbia e inganno del demonio. Se tu seguirai queste norme potrai sfuggire a molte insidie perché, vedendo l’astuto serpente che in quelli che attendono alla vita spirituale la volontà è gagliarda e forte, tenta di abbattere il loro intelletto per farsi così padrone di questo e di quella. Onde è solito molte volte dar loro sentimenti alti, vivi e stravaganti; e li concede massimamente alle persone acute e di grande ingegno e che sono facili a montare in superbia perché, occupate nel diletto e nella meditazione di quei punti nei quali falsamente si persuadono di godere Dio, si dimentichino di purificare il cuore e di attendere alla conoscenza di se stessi e alla vera mortificazione. Irretiti così nel laccio della superbia, si fanno un idolo del proprio intelletto.

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose,Il Messaggio di San Daminao( Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

6 marzo 2018

Da Qui

«IL MESSAGGIO»

29/6/69 ... La Chiesa deve trionfare, Gesù deve regnare. Io sono la Madre della Chiesa. 1 miei figli devono tornare pentiti fra le mie braccia! Pregate, pregate, pregate! Ve lo ripeto, figliuoli miei, pregate con l’arma del Rosario! Con Gesù nel cuore tutto vinceremo e tutto avremo. La Chiesa trionferà, Gesù regnerà e il mio Cuore di Madre trionferà sopra tutto il mondo, in mezzo alle lotte, in mezzo alle tempeste/ …
… Gesù è in mezzo a voi, Gesù vi parla, Gesù sorride, Gesù vi benedice. Con la sua potenza, Gesù è tutto misericordia e tutto perdona, anche se l’offendono! Ma il mio Figlio Gesù non vuole che mi calpestiate. Lui perdona se l’offendete, ma se voi offendete Me, se rinnegate Me non perdona!/ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

Madonna Miracolosa delle Rose, Il Messaggio di San Damiano (Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

5 marzo 2018

Da Qui

«IL MESSAGGIO»

27/6/69 ... Io vengo notte e giorno qua in mezzo a voi per richiamarvi. Una mamma fa tutto per i suoi figli!/ …
… Venite a sfogarvi con Me, non con quelle persone del mondo! Io tutto vi posso donare. Io ho potenza, ho grazie, ho aiuto, ho misericordia! Perché non ricorrete a Me?/ …
… In questi giorni ricorre la festa degli Apostoli Pietro e Paolo./ … Pregate per i miei apostoli! Pregate tanto! Pregate per Paolo VI che abbia forza a slanciarsi con la parola, con l’amore, (così) da portare l’amore a tutto il mondo … la pace a tutto il mondo (e) richiamare tutti i figli della terra al pentimento./ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

 

IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE di LORENZO SCUPOLI “Non riceve la corona se non chi ha combattuto secondo le regole” (2Tm 2,5).

4 marzo 2018

CAPITOLO VIII

Le cause per cui non discerniamo rettamente le cose.

Il metodo che si deve usare per conoscerle bene

La causa per cui non discerniamo rettamente tutte le cose suddette insieme a molte altre è che al primo loro apparire vi attacchiamo o l’amore o l’odio. Da questi oscurato, l’intelletto non le giudica con rettitudine per quelle che sono. Tu, perché in te non trovi luogo questo inganno, sii accorta nel tenere sempre quanto più puoi la tua volontà purificata e libera dall’affetto disordinato a qualunque cosa. E quando ti viene posto innanzi qualunque oggetto, osservalo bene con l’intelletto e consideralo con maturità prima che da odio, se si tratta di cosa contraria alle nostre naturali inclinazioni, o da amore, se ti apporta diletto, tu sia mossa a volerlo oppure a rifiutarlo. Perché allora l’intelletto, non essendo ingombrato da passione, è libero e chiaro; può conoscere il vero e penetrare dentro al male, che è nascosto sotto il falso piacere, e al bene coperto dall’apparenza del male.

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose, il messaggio di San Damiano (Marzo1969, Maggio 1970) Sintesi

4 marzo 2018

Da Qui

IL MESSAGGIO»

20/6/69 … Siate forti, figliuoli miei, che il demonio è dietro a fare l’ultimo combattimento, ma sarà tanto feroce perché l’Eterno Padre lo ha lasciato libero perché voi non mi avete ascoltato. (Sono) tanti anni che vengo per salvarvi, (ma) voi non avete ascoltato la mia parola di Madre! Adesso lui vince … ma non dovete lasciare vincere il demonio!/ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE di LORENZO SCUPOLI “Non riceve la corona se non chi ha combattuto secondo le regole” (2Tm 2,5).

2 marzo 2018

CAPITOLO VII
L’esercizio.
E in primo luogo l’esercizio dell’intelletto, che va guardato dall’ignoranza e dalla curiosità

Se la diffidenza di noi e la confidenza in Dio tanto necessarie in questa battaglia saranno sole, non solamente non avremo vittoria su noi stessi, ma precipiteremo in molti mali. Perciò, oltre a queste, ci è necessario l’esercizio, che è la terza cosa proposta sopra. Questo esercizio si deve fare principalmente con l’intelletto e con la volontà. Quanto all’intelletto deve essere da noi guardato da due cose che sogliono combatterlo.
L’una è l’ignoranza, che lo oscura e gli impedisce la conoscenza del vero, che è il suo oggetto proprio. Perciò con l’esercizio lo si deve rendere lucido e chiaro, perché possa vedere e discernere bene quanto ci è necessario per purificare l’anima dalle passioni disordinate e ornarla delle sante virtù. Questo lume in due modi si può ottenere.
Il primo e più importante è l’orazione, pregando lo Spirito Santo che si degni infonderlo nei nostri cuori. Questo lo farà sempre, se in verità cercheremo Dio solo; se cercheremo di fare la sua santa volontà e se sottoporremo ogni cosa insieme al nostro giudizio alla decisione del padre spirituale.

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose, Il Messaggio di San Damiano ( Marzo 1969, Maggio1970) Sintesi

2 marzo 2018

Da Qui

«IL MESSAGGIO»

13/6/69 … Cominciate, cominciate, figli miei i cinque sabati, ve lo ripeto ancora … che quelli che avranno cominciato, o cominceranno, i primi sabati, quando verrà (verranno) i momenti tristi, saranno salvi, saranno aiutati da Me, saranno protetti in terra e in Cielo/ …
… Annunciate a tutto il mondo la mia parola, mandate i vostri Angeli Custodi, che tutti mi possano capire e tutti mi possano amare, perché Io sono la colomba della pace, Io sono l’amore di tutti e vi richiamo notte e giorno!/ …
… Vi richiamo per salvarvi perché non comprendete più né il male né il bene! Il demonio fa tanta strage! Quando l’Eterno Padre vorrà frenarlo lo calpesterò!
Insistete (presso) l’Eterno Padre, chiedete pietà e misericordia./ …
… Perché non pensate che dovete partire da questa terra/ … Non pensate, riflettete che tante anime si perdono? Tante anime che muoiono sulla strada con tanti peccati sull’anime? E tanti sacrilegi che fanno in tutto il mondo? Che calpestano il mio Figlio Gesù? Che donano il mio Figlio Gesù alle anime di tutti?/ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE di LORENZO SCUPOLI “Non riceve la corona se non chi ha combattuto secondo le regole” (2Tm 2,5).

1 marzo 2018

CAPITOLO VI
Altri avvisi, perché acquistiamo la diffidenza di noi stessi e la confidenza in Dio

Poiché tutta la forza di vincere i nostri nemici nasce principalmente dalla diffidenza di noi stessi e dalla confidenza in Dio, di nuovo ti provvedo di avvisi perché tu le consegua con il divino aiuto.
Devi sapere dunque e tenere per cosa certa che né tutti i doni, o naturali o acquisiti che siano, né tutte le grazie gratis date, né la conoscenza di tutta la Scrittura, né l’aver lungamente servito Dio e fatto in questo l’abitudine ci faranno compiere la sua volontà, se in qualunque opera buona e accetta agli occhi suoi che dobbiamo fare, e in qualunque tentazione che dobbiamo vincere, e in qualunque pericolo che dobbiamo fuggire, e in qualunque croce che dobbiamo portare secondo la sua volontà, se, dico, non è aiutato ed elevato il cuor nostro dal particolare aiuto di Dio, e anzi Dio stesso non ci tenda anche la mano per fare tutto questo. Dunque dobbiamo in tutta la nostra vita, in tutti i giorni, in tutte le ore e in tutti i momenti aver presente questa verità: che così per nessuna via o progetto potremo mai confidare in noi stessi.

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose, Il Messaggio di San Damiano ( Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

1 marzo 2018

Da qui

«IL MESSAGGIO»

6/6/69 … Domani è il primo sabato del mese a Me consacrato. Riunitevi con Me e con il mio Figlio Gesù nel cuore./ … … Tutto il mondo deve essere unito a Me. (In) tutto il mondo devono amarmi, (in) tutto il mondo mi devono chiamare, perché Io sono alle porte del Cielo che vi attendo con tanto amore! … Vi assisto ora per ora e vi porto nel gaudio del Paradiso … come Gesù vi ha promesso … che tutti quelli che faranno (ciò che Io chiedo) nei primi sabati del mese, per cinque mesi consecutivi, tutte le grazie le avranno se sono (di) bene per l’anima sua (loro) e la grazia di entrare in Paradiso. Ve lo prometto, figliuoli miei, ve lo prometto, se voi farete tutto avrete./ …
… Fatemi trionfare, figliuoli, fatemi trionfare sopra il mondo! (Tutto) sta alle vostre preghiere, ai vostri sacrifici. Pregare, offrire, soffrire, tacere: nel silenzio tutto si compirà! Nel silenzio avremo la vittoria.
Io verrò con la mia potenza e schiaccerò tutti i demoni, li calpesterò e li manderò nel profondo dell’abisso se voi mi ascolterete./…

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare con la dovuta Attenzione!

Agostino d’ Ippona Confessioni, Libro dodicesimo MEDITAZIONE SUL PRIMO VERSETTO DELLA GENESI: “…il cielo e la terra”

28 febbraio 2018

Risultato immagine per sant'agostino

Molteplici interpretazioni della Scrittura ( Terza Parte)

Parole fraterne
25. 35. Guarda, ottimo giudice, Dio, Verità persona, guar-da la mia risposta a questo contradittore, guarda. Parlo davanti a te e davanti ai miei fratelli che fanno un uso legittimo della legge secondo il suo fine, la carità. Guarda e vedi la mia risposta, se ti piace. A costui rivolgo queste parole fraterne e pacifiche: “Se entrambi vediamo la verità della tua asserzione ed entrambi vediamo la verità della mia, dove la vediamo, di grazia? Certo non io in te, né tu in me, ma entrambi proprio nella verità immutabile, che sta sopra le nostre intelligenze. Ora, se non disputiamo su questa luce del nostro Signore Dio, perché dovremmo disputare sul pensiero del nostro prossimo, che neppure possiamo vedere come la verità immutabile? Se Mosè ci fosse apparso di persona e ci avesse detto: “Questo fu il mio pensiero”, lo crederemmo senza vederlo. Perciò evitiamo di gonfiarci d’ira per l’uno contro l’altro a proposito di ciò che fu scritto. Amiamo il Signore Dio nostro con tutto il cuore, con tutta l’anima, con tutta la nostra mente, e il nostro prossimo come noi stessi. Non credendo che in nome di questi due precetti d’amore Mosè pensò tutto ciò che pensò mentre scriveva i suoi libri, renderemo il Signore menzognero, poiché attribuiremo al suo servo e nostro compagno una disposizione d’animo diversa dagli insegnamenti divini. Ora, considera quale sia la stoltezza di chi afferma avventatamente, fra tanta abbondanza di idee verissime ricavabili da quelle parole, che Mosè ne ebbe in mente una in particolare; e offende con dispute dannose la carità, che è il fine preciso per cui disse tutto ciò che disse colui, del quale ci sforziamo di spiegare il discorso”.

Propositi immaginari di Agostino
26. 36. E tuttavia, Dio mio, elevatezza della mia bassezza e riposo della mia fatica, che ascolti le mie confessioni e rimetti i miei peccati, per il precetto che mi dai, di amare il mio prossimo come me stesso, non posso credere che un Mosè, fedelissimo servitore tuo, abbia da te ricevuto un dono inferiore a quello che io avrei auspicato e desiderato per me, se fossi nato al suo tempo e tu mi avessi assegnato il suo posto per dispensare agli uomini con l’ausilio della mia mente e della mia lingua le Scritture, destinate a giovare dopo molto tempo a tutte le genti e a dominare nella terra intera, dal fastigio della loro autorità, le sentenze di tutte le dottrine false e superbe. Ebbene io avrei voluto, se fossi stato ai suoi tempi Mosè, visto che usciamo tutti dalla medesima massa; e cos’è l’uomo, se non che ti ricordi di lui?; dunque, se fossi stato lui ai suoi tempi, e tu mi avessi incaricato di scrivere il libro della Genesi, avrei voluto in dote una tale capacità di esprimermi e una tale maniera d’intessere il discorso, che quanti sono ancora incapaci di comprendere il modo in cui Dio crea, non respingessero le mie parole come superiori alle loro forze; e quanti ne sono ormai capaci, ritrovassero non trascurata, nelle poche parole del tuo servo, qualsiasi opinione vera avessero escogitato con la propria riflessione; e se altri altre ne avessero scorte alla luce della verità, nemmeno queste ultime mancassero, ma fossero riconoscibili nelle medesime parole.

(more…)

IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE di LORENZO SCUPOLI “Non riceve la corona se non chi ha combattuto secondo le regole” (2Tm 2,5).

28 febbraio 2018

CAPITOLO V
Un errore di molti, dai quali la pusillanimità è tenuta per virtù

In questo ancora si ingannano molti, i quali attribuiscono a virtù la pusillanimità e l’inquietudine che seguono dopo il peccato, perché sono accompagnate da qualche dispiacere: ma essi non sanno che nascono da occulta superbia e presunzione fondate sulla confidenza in se stessi e nelle proprie forze nelle quali, perché si stimavano qualche cosa, avevano eccessivamente confidato. Costoro, scorgendo dalla prova della caduta di sbagliare, si turbano e si meravigliano come di cosa strana e diventano pusillanimi, vedendo caduto per terra quel sostegno in cui vanamente avevano riposto la loro confidenza.

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose, IL Messaggio di San Damiano (marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

28 febbraio 2018

Da qui

«IL MESSAGGIO»

30/5/69 ... Bisogna essere forti a combattere, senza rispetto umano! Non con la malizia e con la superbia, (ma) con l’amore, con il perdono e con l’amarsi da veri fratelli. Invece tant’odio c’è nel mondo … non vi amate più! Perché questo, figliuoli miei? Perché non ascoltate la mia parola di Madre, (ma) ascoltate solo le tentazioni … solo ambizione, solo teatri e cinema, televisione (con) tanti peccati, tanti peccati che si commettono! Quella moda indecente che porta anime (così) tante alla perdizione! Il male tutti l’ascoltano, ma il bene poco!/ …
… Pregate tanto per tanti miei figli che possano accettare la morte con rassegnazione e con amore, che tanti saranno calpestati, flagellati! Pregate che abbiano la forza di abbracciare Gesù e volare al Cielo trionfanti!/ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose saranno riportati su questo sito uno alla volta, per poterli meditare  con la dovuta Attenzione!

IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE di LORENZO SCUPOLI “Non riceve la corona se non chi ha combattuto secondo le regole” (2Tm 2,5).

27 febbraio 2018

CAPITOLO IV
Come possa conoscersi se l’uomo opera con la diffidenza di sé e con la confidenza in Dio

Alle volte pare assai al servo presuntuoso d’aver ottenuto la diffidenza di sé e la confidenza in Dio, ma non sarà così. E di ciò ti darà chiarezza l’effetto che produrrà in te la caduta.
Se tu dunque, quando cadi, t’inquieti, ti rattristi e ti senti chiamare a un certo che di disperazione di poter andare più innanzi e di far bene, è segno certo che tu confidavi in te e non in Dio. E se molta sarà la tristezza e la disperazione, molto tu confidavi in te e poco in Dio: infatti colui che in gran parte diffida di se stesso e confida in Dio, quando cade non si meraviglia, non si rattrista né si rammarica conoscendo che ciò gli capita per sua debolezza e poca confidenza in Dio.

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose, Il Messaggio di San Damiano (Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

27 febbraio 2018

Da qui

3/5/69 ... Portate la pace nei cuori, portate la pace nelle famiglie, portate la pace nelle nazioni, ai governanti, (così) da riunire tutte le nazioni nella pace e in grazia di Dio!
Pregate, pregate figliuoli miei per tutti i governanti del mondo!/ …
… Pregate tutti per i miei figli prediletti che possano percorrere la via della santità, (cosi) che la loro missione che hanno (intrapresa) la adempiano (pieni) di amore, di carità … perché possano portare anime a Gesù, per Gesù e in Gesù e con Gesù fino al Cielo … dove andrete a riabbracciare il vostro fratello Gesù e dargli il bacio dell’amore! Gesù era apostolo come voi, figli miei prediletti, Gesù amava tutti, Gesù consolava tutti! Anche voi avvicinatevi ai malati, ai poveri, ai bisognosi, ai tribolati, ai carcerati, che tanti carcerati sono in carcere innocenti!/ … … Figliuoli miei, state vicini a Gesù che tante grazie vi donerà; non potete fare da soli! E’ Gesù che vi dà coraggio, (è) Gesù che vi dà la forza! Gesù permette il male per ricavare il bene!/ …

I Messaggi della Madonna Miracolosa delle Rose verranno riportati uno alla volta su questo sito, in modo da poterli meditare con la dovuta attenzione!

IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE di LORENZO SCUPOLI “Non riceve la corona se non chi ha combattuto secondo le regole” (2Tm 2,5). (Terza Parte)

26 febbraio 2018

CAPITOLO III
La confidenza in Dio

Benché in questa battaglia, come abbiamo detto, sia tanto necessaria la diffidenza di sé, tuttavia, se l’avremo sola, o ci daremo alla fuga o resteremo vinti e superati dai nemici; e perciò oltre a questa ti occorre ancora la totale confidenza in Dio, da lui solo sperando e aspettando qualunque bene, aiuto e vittoria. Perché siccome da noi, che siamo niente, non ci è lecito prometterci altro che cadute, onde dobbiamo diffidare del tutto di noi medesimi, così grazie a nostro Signore conseguiremo sicuramente ogni gran vittoria purché, per ottenere il suo aiuto, armiamo il nostro cuore di una viva confidenza in lui. E questa parimenti in quattro modi si può conseguire.
Primo: col domandarla a Dio.
Secondo: col considerare e vedere con l’occhio della fede l’onnipotenza e la sapienza infinita di Dio, al quale niente è impossibile (cfr. Lc 1,37) né difficile; e che essendo la sua bontà senza misura, con indicibile amore sta pronto e preparato a dare di ora in ora e di momento in momento tutto quello che ci occorre per la vita spirituale e la totale vittoria su noi stessi, se ci gettiamo con confidenza nelle sue braccia. E come sarà possibile che il nostro Pastore divino, il quale trentatré anni ha corso dietro alla pecorella smarrita con grida tanto forti da diventarne rauco e per via tanto faticosa e spinosa da spargervi tutto il sangue e lasciarvi la vita, ora che questa pecorella va dietro a lui con l’obbedienza ai suoi comandamenti oppure con il desiderio benché alle volte fiacco di obbedirgli, chiamandolo e pregandolo, come sarà possibile che egli non volga ad essa quei suoi occhi vivificanti, non l’oda e non se la metta sulle divine spalle facendone festa con tutti i suoi vicini e con gli angeli del cielo? Che se nostro Signore non lascia di cercare con grande diligenza e amore e di trovare nella dramma evangelica il cieco e muto peccatore, come sarà possibile che abbandoni colui che come smarrita pecorella grida e chiama a suo Pastore? E chi crederà mai che Dio, il quale batte di continuo al cuore dell’uomo per il desiderio di entrarvi e cenarvi comunicandogli i suoi doni, faccia egli davvero il sordo e non vi voglia entrare qualora l’uomo apra il cuore e lo inviti (cfr. Ap 3,20)?

(more…)

Madonna Miracolosa delle Rose, il Messaggio di San Damiano ( Marzo 1969, Maggio 1970) Sintesi

26 febbraio 2018

Da qui

16/5/69 … Riflettete, figli miei, riflettete! Passa(no) i giorni e la morte si avvicina./ …
… Quando vi troverete in mezzo al combattimento fra il Cielo e la terra cosa sarà (di voi) che non potrete più parlare, che non potrete più chiedere perdono, che la vostra mente non capirà più? Fate (ciò) che vi dico, tanto che siete ancora in tempo/ …
… Questo è il luogo della salvezza. E’ il vostro rifugio nel mio Cuore. Non stancatevi di pregare./ …

 

Gli altri messaggi verranno pubblicati su questo sito di volta in volta al fine di meditare ogni messaggio con la dovuta attenzione!

IL COMBATTIMENTO SPIRITUALE di LORENZO SCUPOLI “Non riceve la corona se non chi ha combattuto secondo le regole” (2Tm 2,5). (Seconda Parte)

25 febbraio 2018

CAPITOLO II
La diffidenza di noi stessi

La diffidenza di te stessa, figliuola, ti è talmente necessaria in questo combattimento che senza questa devi tenere per certo che non solamente non potrai conseguire la vittoria desiderata, ma neppure superare una ben piccola tua passioncella. E ciò ti s’imprima bene nella mente, perché noi siamo purtroppo facili e inclinati dalla natura corrotta verso una falsa stima di noi stessi: essendo veramente non altro che un bel nulla, ci convinciamo tuttavia di valere qualche cosa; e senza alcun fondamento, vanamente presumiamo delle nostre forze. Questo è difetto assai difficile a conoscersi e dispiace molto agli occhi di Dio, che ama e vuole in noi una leale cognizione di questa certissima verità che ogni grazia e virtù derivano in noi da lui solo, fonte di ogni bene; e che da noi non può venire nessuna cosa, neppure un buon pensiero che gli sia gradito (cfr. 2Cor 3,5).
E benché questa tanto importante diffidenza sia ben anche opera della sua divina mano che suole darla ai suoi cari amici ora con sante ispirazioni, ora con aspri flagelli e con violente e quasi insuperabili tentazioni, e con altri mezzi non intesi da noi medesimi, tuttavia, volendo egli che anche da parte nostra si faccia quello che tocca a noi, ti propongo quattro modi con i quali, aiutata principalmente dal supremo favore, tu possa conseguire tale diffidenza.

(more…)